Bossi, show anti Cav: “Berlusconi mi fa pena”. E sulle amministrative: “Meglio soli che male accompagnati”

Umberto Bossi torna all’antico e “spara” a bruciapelo sull’ex amico-alleato Silvio Berlusconi. “Berlusconi mi fa pena – grida il Senatur al congresso piemontese del Carroccio – va a votare il contrario di quello che faceva. Per questo non è possibile fare un accordo per le amministrative. La Lega correrà da sola. Meglio soli che male

Umberto Bossi torna all’antico e “spara” a bruciapelo sull’ex amico-alleato Silvio Berlusconi.

“Berlusconi mi fa pena – grida il Senatur al congresso piemontese del Carroccio – va a votare il contrario di quello che faceva. Per questo non è possibile fare un accordo per le amministrative. La Lega correrà da sola. Meglio soli che male accompagnati”.

Ce n’è anche per il premier Monti: “E’ un dramma”. “Risponde solo alle richieste dell’Europa e delle banche”.

Risponde a stretto giro di posta il Pdl, per bocca di Renato Schifani: “La rottura fra la Lega nord e il Pdl è irreversibile”. “Chiariamo – ha detto il presidente del Senato – che il Pdl sta sostenendo lealmente il Governo Monti, voluto con senso di responsabilità da Berlusconi, che sta pagando un prezzo non indifferente con la rottura dell’alleanza storica con la Lega”. Una rottura, ha precisato Schifani, che “alle amministrative si verificherà e dalle dichiarazioni che si leggono sembra sia irreversibile. Questo comporterà delle difficoltà al partito”. Miracoli della politica Made in Italy.