Squadroni della morte nel Complexo do Alemao

Rio de Janeiro. Un’operazione della polizia per reprimere spaccio di droga e armi. Vengono impiegati circa 1200 uomini degli squadroni della morte, che si scatenano in un massacro. Uccidono decine di presunti “trafficanti”, sparandogli alla schiena o in testa. E decidono poi di mettere il tutto su youtube, accompagnandolo da una canzone, in cui narrano

Rio de Janeiro. Un’operazione della polizia per reprimere spaccio di droga e armi. Vengono impiegati circa 1200 uomini degli squadroni della morte, che si scatenano in un massacro. Uccidono decine di presunti “trafficanti”, sparandogli alla schiena o in testa. E decidono poi di mettere il tutto su youtube, accompagnandolo da una canzone, in cui narrano le gesta raccapricciante compiuto nel Complexo do Alemao, la favela del massacro. Immagini crude e disturbanti.

Una strategia del governo brasiliano per colpirne uno ed educarne cento? O semplicemente, come a Los Angeles, poliziotti più criminali dei criminali, totalmente fuori controllo e inarrestabili?