Test Match – L’Emisfero Sud lancia la sfida alle isole

Il secondo weekend di test match internazionali inizia stasera con la partita tra Galles e Canada, ma sarà domani che le più forti squadre del mondo si sfideranno in mischia, con alcuni incontri veramente interessanti. La sfida tra Emisfero Nord ed Emisfero Sud vedrà incrociare i propri destini alle squadre del Tri Nations e a

Il secondo weekend di test match internazionali inizia stasera con la partita tra Galles e Canada, ma sarà domani che le più forti squadre del mondo si sfideranno in mischia, con alcuni incontri veramente interessanti. La sfida tra Emisfero Nord ed Emisfero Sud vedrà incrociare i propri destini alle squadre del Tri Nations e a quelle delle isole britanniche e dell'Irlanda, in tre match che si preannunciano carichi di agonismo e qualità.

Come detto, si partirà stasera con Galles-Canada, il match meno affascinante del lotto. Le due squadre arrivano da due sconfitte, ma se il Galles ha retto l'urto dei campioni del mondo del Sud Africa, mentre i nordamericani sono stati spazzati via dall'Irlanda. Match, quindi, che si preannuncia a senso unico e che darà poche indicazioni sullo stato di forma dei campioni in carica del 6 Nazioni. Previsione: il Galles vince di almeno 30 punti
Galles: 15 Morgan Stoddart, 14 Leigh Halfpenny, 13 Tom Shanklin, 12 Andrew Bishop, 11 Mark Jones, 10 James Hook, 9 Martin Roberts, 8 Ryan Jones (c), 7 Robin Sowden-Taylor, 6 Dafydd Jones, 5 Luke Charteris, 4 Ian Gough, 3 Rhys Thomas, 2 Richard Hibbard, 1 John Yapp,
in panchina: 16 Matthew Rees, 17 Eifion Roberts, 18 Alun-Wyn Jones, 19 Andy Powell, 20 Dwayne Peel, 21 Dan Biggar, 22 Jamie Roberts.
Canada: 15 James Pritchard, 14 Ciaran Hearn, 13 Bryn Keys, 12 Ryan Smith, 11 Justin Mensah-Coker, 10 Ander Monro, 9 Ed Fairhurst, 8 Aaron Carpenter, 7 Adam Kleeberger, 6 Jebb Sinclair, 5 Josh Jackson, 4 Tyler Hotson, 3 Jon Thiel, 2 Pat Riordan (c), 1 Kevin Tkachuk.
in panchina: 16 Mike Pletch, 17 Frank Walsh, 18 Mike Burak, 19 Sean Michael Stephen, 20 Morgan Williams, 21 Matt Evans, 22 Dean Van Camp.

Domani, invece, affascina la rivincita mondiale tra Inghilterra e Australia. Entrambe vincenti nell'ultimo weekend, l'Inghilterra ha convinto contro le isole pacifiche, mentre sappiamo bene come è arrivata la vittoria dei Wallabies contro gli azzurri. Per Deans la necessità di dimostrare il vero valore della sua squadra, per Johnson un'altra tappa utile d'avvicinameno al suo primo 6 Nazioni da coach inglese. Previsione: l'Inghilterra vince di sette punti
Inghilterra: 15 Delon Armitage, 14 Paul Sackey, 13 Jamie Noon, 12 Riki Flutey, 11 Ugo Monye, 10 Danny Cipriani, 9 Danny Care, 8 Nick Easter, 7 Tom Rees, 6 Tom Croft, 5 Tom Palmer, 4 Steve Borthwick, 3 Phil Vickery, 2 Lee Mears, 1 Andrew Sheridan.
in panchina: 16 Dylan Hartley, 17 Matt Stevens, 18 Simon Shaw, 19 James Haskell, 20 Michael Lipman, 21 Harry Ellis, 22 Toby Flood.
Australia: 15 Adam Ashley-Cooper, 14 Peter Hynes, 13 Ryan Cross, 12 Stirling Mortlock, 11 Drew Mitchell, 10 Matt Giteau, 9 Luke Burgess, 8 Richard Brown, 7 George Smith, 6 Hugh McMeniman, 5 Nathan Sharpe, 4 Mark Chisholm, 3 Al Baxter, 2 Stephen Moore, 1 Benn Robinson.
In panchina: 16 Tatafu Polota-Nau, 17 Matt Dunning, 18 Dean Mumm, 19 Wycliff Palu, 20 Sam Cordingley, 21 Quade Cooper, 22 Digby Ioane.

Dall'esito apparentemente scontato il match tra Scozia e Sud Africa, con i campioni del mondo che dovrebbero essere in grado di regolare una formazione che continua a mostrare seri problemi in fase realizzativa. La mischia Springbok dovrebbe sovrastare quella britannica, mentre la forza dei trequarti sudafricani si scontrerà con l'esperienza, ma anche la mancanza di chili, scozzese. Previsione: il Sud Africa vince di 17 punti
Scozia: 15 Chris Paterson, 14 Thom Evans, 13 Ben Cairns, 12 Nick De Luca, 11 Rory Lamont, 10 Phil Godman, 9 Mike Blair (c), 8 Ally Hogg, 7 John Barclay, 6 Jason White, 5 Jim Hamilton, 4 Nathan Hines, 3 Euan Murray, 2 Ross Ford, 1 Allan Jacobson.
in panchina: 16 Dougie Hall, 17 Alasdair Dickinson, 18 Matt Mustchin, 19 Scott Gray, 20 Rory Lawson, 21 Dan Parks, 22 Hugo Southwell.
Sud Africa: South Africa: 15 Conrad Jantjes, 14 JP Pietersen, 13 Adrian Jacobs, 12 Jean de Villiers, 11 Bryan Habana, 10 Ruan Pienaar, 9 Fourie du Preez, 8 Pierre Spies, 7 Juan Smith, 6 Schalk Burger, 5 Victor Matfield, 4 Bakkies Botha, 3 John Smit (c), 2 Bismarck du Plessis, 1 Tendai Mtawarira.
in panchina: 16 Brian Mujati, 17 Gurthro Steenkamp, 18 Andries Bekker, 19 Ryan Kankowski, 20 Ricky Januarie, 21 Frans Steyn, 22 Jaque Fourie.
Match più interessante per noi italiani, piuttosto che per la posta in palio, quello tra Francia e Pacific Islanders, a una settimana dall'incontro che vedrà i pacifici sbarcare a Reggio Emilia. La Francia, brutta contro l'Argentina, ha la possibilità di disputare un incontro più aperto e spettacolare, dove i tatticismi dovrebbero essere ridotti all'osso. Vedremo se il rugby Champagne è ancora frizzante e scopriremo i punti di forza e le debolezze dei Pacific Islanders. Previsione: la Francia vince di 20 punti
Francia: 15 Maxime Médard, 14 Julien Malzieu, 13 Yannick Jauzion, 12 Benoît Baby, 11 Cedric Heymans, 10 David Skrela, 9 Jean-Baptiste Elissalde, 8 Imanol Harnordoquy, 7 Fulgence Ouedraogo, 6 Thierry Dusautoir, 5 Lionel Nallet (c), 4 Romain Millo-Chluski, 3 Nicolas Mas, 2 Dimitri Szarzewski, 1 Lionel Faure.
in panchina:16 Benjamin Kayser, 17 Benoît Lecouls, 18 Sébastien Chabal, 19 Louis Picamoles, 20 Sebastien Tillous-Borde, 21 Damien Traille, 22 Alexis Palisson.
Pacific Islanders: 15 Gavin Williams (SAM), 14 Napolioni Nalaga (FIJ), 13 Seru Rabeni (FIJ), 12 Epi Taione (TGA), 11 Vilimoni Delasau (FIJ), 10 Seremaia Bai (FIJ), 9 Mosese Rauluni (FIJ, cap), 8 Nili Latu (TGA), 7 Sisa Koyamaibole (FIJ), 6 Hale T-Pole (TGA), 5 Kele Leawere (FIJ), 4 Paino Hehea (TGA), 3 Kisi Pulu (TGA), 2 Tanielu Fuga (SAM), 1 Kas Lealamanua (SAM).
in panchina: 16 Sunia Koto (FIJ), 17 Census Johnston (SAM), 18 Filipo Levi (SAM), 19 Viliami Vaki (TGA), 20 Sililo Martens (TGA), 21 Kameli Ratuvou (FIJ), 22 Seilala Mapusua (SAM)
Infine, Irlanda-Nuova Zelanda sarà il match dove più di tutti avrà la meglio la classe cristallina dei singoli, la loro capacità di gioco e dove i tuttiverdi potranno testare la propria difesa contro la marea nera. Previsione: la Nuova Zelanda vince di 14 punti
Irlanda: 15 Girvan Dempsey, 14 Tommy Bowe, 13 Brian O'Driscoll, 12 Luke Fitzgerald, 11 Rob Kearney, 10 Ronan O'Gara, 9 Tomas O'Leary, 8 James Heaslip, 7 David Wallace, 6 Alan Quinlan, 5 Paul O'Connell, 4 Donncha O'Callaghan, 3 John Hayes, 2 Rory Best, 1 Marcus Horan.
in panchina: 16 Jerry Flannery, 17 Tony Buckley, 18 Stephen Ferris, 19 Shane Jennings, 20 Eoin Reddan, 21 Paddy Wallace, 22 Keith Earls.
Nuova Zelanda: 15 Mils Muliaina, 14 Joe Rokocoko, 13 Conrad Smith, 12 Ma'a Nonu, 11 Sitiveni Sivivatu, 10 Daniel Carter, 9 Jimmy Cowan, 8 Rodney So'oialo, 7 Richie McCaw, 6 Jerome Kaino, 5 Ali Williams, 4 Brad Thorn, 3 Neemia Tialata, 2 Keven Mealamu, 1 Tony Woodcock.
in panchina: 16 Corey Flynn, 17 John Afoa, 18 Anthony Boric, 19 Kieran Read, 20 Piri Weepu, 21 Stephen Donald, 22 Isaia Toeava.