Avviso di garanzia per Scopelliti mentre la sanità calabrese è in grave difficoltà

Il governatore, non nuovo a problemi con la giustizia, dice di voler chiarire al più presto tutti i fatti contestati

di bruno

“Il Presidente della Regione Giuseppe Scopelliti, Commissario ad acta per l’attuazione del piano di rientro della sanità, rende noto di aver ricevuto un avviso di garanzia dalla Procura della Repubblica di Catanzaro.”

Queste le prime parole del comunicato, che trovate qui, con cui lo stesso Scopelliti ha informato la stampa delle indagini in corso (che riguardano anche altre quattro persone). Di cosa è accusato il governatore? Di aver assunto alcuni provvedimenti senza il preventivo parere del “tavolo Massicci”(cioè dell’organo che verifica la situazione dei disavanzi regionali della sanità). Il governatore ha detto che gli atti non hanno prodotto effetti perchè sospesi e revocati dallo stesso Scopelliti, che è anche Commissario ad acta per il piano di rientro della sanità calabrese.

Abbiamo parlato di buchi nella sanità, ma quanto sono grandi? Secondo questo post di Blogosfere, il deficit della sanità in Calabria ha superato il miliardo di Euro. Ma le brutte notizie non finiscono qui: la Calabria è la regione nella quale ci sono più segnalazioni per presunti errori sanitari e in cui i ritardi nei pagamenti ai fornitori raggiungono i 700 giorni (quasi due anni).

La spiegazione di questi numeri? Escludendo che tutti i medici ed infermieri calabresi siano incompetenti (cosa ovviamente non vera), la risposta è una sola: mafia e politica. La prima vede negli ospedali e nella sanità in genere un business molto redditizio (qui un reportage di Fabrizio Gatti sull’ospedale di Locri, tanto per fare un esempio), la seconda è composta di molti medici, che hanno molto potere e molti potenziali elettori (qui, qui e qui trovate tre articoli lunghetti ma molto interessanti scritti da Roberto Gaullo del Sole24 Ore).

Scopelliti non è nuovo ad indagini della magistratura, come spiega bene questa voce di Wikipedia. Qui sopra ho pubblicato un video del Fatto relativo ad alcune vicende che coinvolgono mafiosi e politici e che vedrebbero implicato anche il governatore., Intanto, la sanità calabrese cerca di non morire, asfissiata da ‘ndranghetisti e politici senza scrupoli. Certo, alcune buone notizie fanno ben sperare (soprattutto sul versante spese e deficit), ma è presto per cantare vittoria.

I Video di Blogo