Us Open 2013: Nadal può tornare numero uno se…

Nadal può tornare numero uno al termine degli Us Open 2013. Lo spagnolo deve vincere il torneo e sperare che Djokovic non arrivi in finale

Un anno fa, Rafa Nadal faceva la spola tra cliniche e palestre per trovare una cura efficace per un ginocchio che non voleva saperne di guarire da una tendinite usurante. Un anno fa, Rafa era costretto a guardarsi gli Us Open in televisione e a commentare le gesta dei colleghi-rivali sui social network. Un anno dopo, Nadal si presenta da favorito a Flushing Meadows con la prospettiva allettante di tornare, di nuovo, numero uno nel ranking Atp.
Come ?.  La combinazione è molto semplice a dirsi ma difficile da raggiungere: Rafa deve vincere il torneo e sperare che Djokovic non raggiunga la finale, traguardo che il serbo ha centrato nel 2012 perdendo da Murray, possibile avversario in semifinale in questa edizione.

Reduce dai successi a Montreal e Cincinnati che si aggiungono a quello di Indian Wells la scorsa primavera, Nadal, imbattuto sul veloce, è il favorito d’obbligo della kermesse newyorchese anche se, come suo solito, in conferenza stampa, si nasconde e aggira il “problema”

Penso che lo Us Open farà la differenza. Ci proverò ma il mio obiettivo non è essere numero 1 al mondo bensì quello di essere competitivo. Numero 1 o no la mia annata rimane fantastica

Come dargli torto ?. Dal rientro, a febbraio, a Vina Del Mar, Rafa ha disputato 12 tornei, vincendone 10, tre dei quali sulla superficie meno congeniale, quel cemento sul quale il maiorchino si trova sempre più a suo agio ma che logora ulteriormente un ginocchio guarito ma non troppo. Vedremo come andrà. Tutto lascia presagire però che, se non sarà agli Us Open, l’appuntamento con la vetta del ranking sia solo rimandato.

Foto | © Getty Images

Ultime notizie su ATP Tour

Tutto su ATP Tour →