Sbarco migranti a Pozzallo: arrestati sette scafisti

Sarebbero responsabili dello sbarco di migranti avvenuto a Pozzallo (Ragusa) il 29 luglio scorso.

di remar

Operazione della polizia di Stato di Ragusa che la scorsa notte ha arrestato sette presunti scafisti dei cosiddetti barconi della morte, considerati responsabili dello sbarco di migranti avvenuto a Pozzallo (Ragusa) il 29 luglio scorso.

Le indagini della squadra mobile di Ragusa avrebbero chiarito i ruoli ricoperti a ciascuno dei componenti dell’equipaggio finiti in manette.

Gli agenti al momento dello sbarco avevano dovuto salvare dal linciaggio degli altri passeggeri del barcone uno degli scafisti che tentava di camuffarsi tra di loro.

I migranti hanno poi raccontato che in particolare quello scafista li aveva trattati in modo inumano e durante il trasbordo in mare da una barca all’altra degli migranti lanciava i bambini ai complici che li prendevano al volo, mettendo a rischio le loro vite senza nessuna preoccupazione.

Da lì, con i successivi accertamenti, gli investigatori sono riusciti a risalire agli altri cinque presunti scafisti arrestati.

L’ennesima tragedia nel canale di Sicilia una settimana fa con 24 corpi recuperati dalla Marina militare, a conclusione delle ricerche dei dispersi del peschereccio che si è capovolto domenica sera scorsa al largo di Pozzallo.

© Foto Getty Images – Tutti i diritti riservati