Serie A – L’Aquila espugna Roma, Milano brutta e vincente

L’Aquila espugna l’Acqua Acetosa superando la Mantovani Lazio per 0-30 e tenta la fuga nel Girone 1 della Serie A portandosi a quota 24. Scivolano al terzo posto i laziali, scavalcati dai Consiag I Cavalieri Prato che in casa centrano un facile 55-0 sul Termoraggi Piacenza, terzultimo ed in difficoltà in questa prima fase di

L'Aquila espugna l'Acqua Acetosa superando la Mantovani Lazio per 0-30 e tenta la fuga nel Girone 1 della Serie A portandosi a quota 24. Scivolano al terzo posto i laziali, scavalcati dai Consiag I Cavalieri Prato che in casa centrano un facile 55-0 sul Termoraggi Piacenza, terzultimo ed in difficoltà in questa prima fase di stagione. Risalgono il Blu Geo Colorno – 49-24 interno al Marchiol San Marco – e la matricola Amatori Milano che, al Giuriati, ha la meglio (36-29) su un combattivo Livorno, capace di conquistare nel finale un punto bonus con una meta allo scadere che non basta, comunque, ad abbandonare l'ultima piazza.

Al Giuriati non si vede una bella partita del Milano che soffre decisamente troppo per avere la meglio del fanalino di coda Livorno. La squadra di Cuttitta scende in campo con troppa supponenza in alcuni suoi elementi, l'apertura Skeen in primis, e non riesce a trovare il bandolo della matassa per tutto il primo tempo, concluso con il punteggio di 10-8 per gli ospiti.
La ripresa vede una mezz'ora con solo Milano in campo, quattro mete e partita virtualmente chiusa grazie a un grandissimo Sandri e a un ottimo Jakicevich. Peccato che a dieci minuti dal termine Milano vada in corto circuito e regali metri su metri al Livorno. Gli ospiti prendono coraggio e nel giro di pochi minuti segnano tre mete, guadagnando un punto di bonus e avvicinandosi pericolosamente a Milano.
In tutto questo, però, c'è da sottolineare la prova dell'arbitro, il signor Marrama di Padova. Perde il controllo del match dopo pochi minuti e continua ad arbitrare in maniera imbarazzante per il resto della partita. Oltre a non vedere alcuni palesi falli, a non buttare fuori il mediano di mischia livornese, autore di almeno cinque placcaggi al collo scientificamente portati a termine, Marrama dimostra di non sapere il regolamento. Più volte chiede spiegazioni al suo assistente, regala un'assurda meta tecnica a Livorno e, soprattutto, mantiene un atteggiamento saccente e irrispettoso nei confronti dei giocatori e gli allenatori. Insomma, al di là del risultato, quello che è stato chiaro al Giuriati è che quest'arbitro è indegno di un rugby di questo livello.

Serie A1 –V giornata
Hafro Design Udine – Giunti Firenze 1931 20-25 (1-5)
Mantovani Lazio – L'Aquila Rugby 0-30 (0-5)
Amatori Milano – Livorno 36-29 (5-1)
Blu Geo Colorno – Marchiol San Marco 49-24 (5-0)
Novaco Alghero – Amatori San Donà 11-24 (0-4)
Consiag I Cavalieri Prato – Termoraggi Piacenza 55-0 (5-0)

Classifica

L'Aquila Rugby punti 24; Consiag I Cavalieri Prato 21; Mantovani Lazio 18; Blu Geo Colorno, Amatori Milano 16; Giunti Firenze 1931 14; Hafro Design Udine 11; Marchiol San Marco, Amatori San Donà 10; Termoraggi Piacenza 6; Novaco Alghero 4; Livorno 2

Prossimo turno
Amatori San Donà – Consiag I Cavalieri Prato; Marchiol San Marco – Novaco Alghero; Livorno – Blu Geo Colorno; L'Aquila Rugby – Amatori Milano; Giunti Firenze – Mantovani Lazio; Termoraggi Piacenza – Hafro Design Udine