Vela, finale Louis Vuitton Cup | Due sconfitte per Luna Rossa, New Zealand si porta sul 4-1

Si fa durissima per Luna Rossa

di antonio


Come ampiamente previsto alla vigilia la finale della Louis Vuitton Cup si sta rivelando difficilissima per Luna Rossa. L’imbarcazione italiana, opposta al fortissimo equipaggio di Emirates Team New Zealand, è ora sotto 4-1 nel duello al meglio delle 13 regate. Nella prima regata della giornata i kiwi hanno sfruttato un’ottima partenza dello skipper Dean Barker, raggiungendo una velocità massima di circa 44 nodi (contro i 40 degli avversari) e tagliando il traguardo con un vantaggio di 2 minuti e 18 secondi su Luna Rossa.

Nella seconda regata di giornata, invece, i neozelandesi hanno vinto al fotofinish. Partenza buona degli oceanici che hanno guadagnato metri, poi la rimonta inutile di Luna Rossa ha il merito, almeno, di ravvivare la regata. L’unico punto conquistato, finora, da Luna Rossa (quello dell’1-1 momentaneo) si è concretizzato a causa di un ritiro per guasto tecnico di New Zealand mentre era la comando. Il vincitore della serie al meglio delle 13 regate affronterà Team Oracle USA nella finale della 34ma Coppa America a partire dal 7 settembre.

Qualche giorno fa Patrizio Bertelli, patron del team italiano, in un’intervista a “La Stampa” ha definito il progetto di Luna Rossa come l’unico salvatore della Louis Vuitton Cup. Una competizione che ha attirato l’interesse di soli 3 challenger, tra cui la disastrosa Artemis, e che sta riscuotendo poco successo tra gli appassionati di vela. L’avvento degli Ac72, i catamarani velocissimi e performanti, ha fatto storcere il naso a molti addetti ai lavori che sperano nel ritorno ai monoscafi nella prossima edizione. Un’eventualità di difficile realizzazione se a vincere la Coppa America sarà ancora Oracle.

Ultime notizie su America's Cup

Tutto su America's Cup →