Far West a Catania: due morti e un ferito

Tutti voi avreste già ascoltato la notizia data dai vari telegiornali: verso le 19 di ieri un gioielliere di Catania ha reagito all’assalto di tre rapinatori innescando una escalation di violenza che si è conclusa nel modo più tragico: due malviventi morti, il terzo ferito a una gamba e ora ricoverato in ospedale. La meccanica

di elvezio

Tutti voi avreste già ascoltato la notizia data dai vari telegiornali: verso le 19 di ieri un gioielliere di Catania ha reagito all’assalto di tre rapinatori innescando una escalation di violenza che si è conclusa nel modo più tragico: due malviventi morti, il terzo ferito a una gamba e ora ricoverato in ospedale.

La meccanica dei fatti è abbastanza chiara: i tre fanno irruzione nel negozio e cominciano a maltrattare la moglie del gestore. Il gioielliere arriva sulla scena dal retro armato di una calibro nove ed esplode alcuni colpi in aria. I tre, armati di una pistola giocattolo, hanno di fronte solo due possibilità: arrendersi/scappare o continuare con il bluff. Scelgono la seconda via e continuano a maltrattare la sventurata, il proprietario del negozio non esita e ne fredda due, ferendo il terzo che sarà in seguito acciuffato dai poliziotti e ricoverato in ospedale, come la moglie del negoziante.

Ora, a prescindere da ogni istinto forcaiolo che è ben lungi da me, mi pare che il gioielliere le abbia tentate tutte prima di ricorrere a estremi rimedi, ma mi piacerebbe sapere cosa ne pensate voi. E, tolte le “normali” e banali considerazioni da salotto di Vespa, ci sono alcuni altri interrogativi, magari più scomodi. In un territorio nel quale le forze di polizia si trovano sempre più spesso nell’impossibilità di aiutare il singolo cittadino, cosa si deve fare?

E, supposto che tale territorio sia più o meno in mano alla mafia che si propone come “sostituto” dello Stato, un imprenditore (sto facendo normali supposizioni, magari non è questo il caso) che paga regolarmente il pizzo per protezione e si vede derubato ugualmente, a quale sportello deve rivolgersi per protestare? La mafia che copia lo Stato anche nella sua inefficienza?

Fonte: La Repubblica