Challenge Cup – Parma passeggia su El Salvador ed è primo!

Si conclude alla grande il weekend europeo per le formazioni italiane impegnate in Heineken Cup e Challenge Cup. L’Overmach Parma, infatti, non ha problemi a superare gli spagnoli di El Salvador (59-21) e si portano al primo posto del girone 4, staccando di quattro punti la coppia Brive e Falcons.Ad aprire le marcature, al 13′,

Si conclude alla grande il weekend europeo per le formazioni italiane impegnate in Heineken Cup e Challenge Cup. L'Overmach Parma, infatti, non ha problemi a superare gli spagnoli di El Salvador (59-21) e si portano al primo posto del girone 4, staccando di quattro punti la coppia Brive e Falcons.

Ad aprire le marcature, al 13', è stato Mariani che dà il via a ben otto marcature per i parmensi. Segue, dopo tre minuti, la realizzazione di Vosawai, mentre, dopo la meta spagnola, è Rubini al 25' a rilanciare la fuga dell'Overmach. Il primo tempo regala ancora una meta di Chillon, con Irving che trasforma tutte le mete e aggiunge un piazzato nel netto 31-8 con cui i ducali vanno negli spogliatoi.
La ripresa non cambia e, dopo un piazzato spagnolo, arrivano le mete di Taele, Giazzon, Soffredini e la seconda meta personale di Rubini a chiudere definitivamente l'incontro sul 59-21 per l'Overmach.
Ovvia, a fine gara, la soddisfazione di coach Cavinato. “Quella di oggi era una partita molto difficile – commenta l’allenatore dell’Overmach Cariparma Andrea Cavinato – perché sapevamo che l’El Salvador è una squadra che fa dell’aggressività e del temperamento la sua principale caratteristica. Sapevamo inoltre che Parma per poter vincere questa partita doveva essere molto concentrata ed avere costantemente il possesso della palla.
E’ stata sicuramente una buona prestazione di tutta la squadra, perché non siamo abituati ad attaccare per 80 minuti. Voglio inoltre ringraziare la Società ed i suoi dirigenti che nella campagna estiva hanno portato avanti con fermezza un progetto non solamente focalizzato a quest’anno, ma rivolto al futuro, e la squadra che oggi nel secondo tempo ha giocato contro l’El Salvador, con un’età media di ventitre anni e con dodici italiani in campo, è l’inizio di questo progetto”.

I Video di Blogo