Basket | Europei 2013: via al lavoro per l’Italia “Dobbiamo crederci”

L’Italia si è radunata stamattina a Milano, per iniziare la strada verso gli Europei. In dubbio Hackett, duro attacco di Petrucci alla Rai. Dichiarazioni e fotogallery.

E’ il primo giorno di scuola per l’Italia. E’ iniziata oggi a Milano la marcia verso gli Europei 2013, che si concluderà (speriamo il più tardi possibile) a settembre in Slovenia. Tutti presenti gli azzurri al raduno, nella cornice della Sala Azionisti Edison, con il presidente Gianni Petrucci ed il ct Simone Pianigiani. E’ stato proprio il numero uno della Federazione, a lanciare l’avventura azzurra: “Non voglio riempire la squadra di responsabilità – ha detto – ma ho detto a loro ‘Siete i numero 1, in quello che fate’. Sono certo ci sarà grande impegno”.

Con la presenza dei giocatori NBA come Bargnani, Belinelli e Datome ed i migliori dello scorso campionato, c’è una certa attesa e Petrucci non la nasconde: “Siamo una bella squadra, un bel gruppo, con un ottimo allenatore: quando uno ci crede, può raggiungere qualsiasi risultato”. La strada è stata tracciata nelle qualificazioni dell’anno scorso: “Dobbiamo ricreare quello spirito e da lì dobbiamo ripartire – ha detto Simone PianigianiServe fare un salto importante, ma con questi innesti ed il clima positivo, si può anche fare”.

Tra le novità c’è Travis Diener, alla prima in azzurro: “Sono davvero entusiasta. Sono contento di essere qui e di fare parte di questo gruppo. Non so cosa attendermi, non ho mai giocato con questi ragazzi. Avrò un ruolo diverso rispetto a Sassari, ma sono pronto a dare il massimo”. Il dubbio è legato alla presenza di Daniel Hackett: “Voglio guarire il prima possibile. Abbiamo stabilito un tempo di guarigione con i dottori, poi valuteremo le mie condizioni e vedremo. Dubbio per la Slovenia? Al momento sì”.

Uno dei veterani della Nazionale è Gigi Datome, già un leader nelle qualificazioni di un anno fa. Ora non c’è più Gallinari, mentre ci sono Bargnani e Belinelli: “Cambia tanto, perché Gallo è insostituibile sia in campo che umanamente, sicuramente Andrea e Marco ci saranno molto, perché sono dei grandi giocatori”. L’unica nota negativa riguarda la copertura tv, con il duro attacco di Petrucci alla Rai: “Gli scrivo e telefono, ma loro non si fanno mai sentire. Sono basito. La Fiba ha più che dimezzato le richieste, con il mio intervento, ma li faremo pentire”.

Foto Alessia Doniselli

Guarda la fotogallery del raduno della Nazionale italiana di basket
Guarda la fotogallery del raduno della Nazionale italiana di basket
Guarda la fotogallery del raduno della Nazionale italiana di basket
Guarda la fotogallery del raduno della Nazionale italiana di basket
Guarda la fotogallery del raduno della Nazionale italiana di basket
Guarda la fotogallery del raduno della Nazionale italiana di basket
Guarda la fotogallery del raduno della Nazionale italiana di basket
Guarda la fotogallery del raduno della Nazionale italiana di basket
Guarda la fotogallery del raduno della Nazionale italiana di basket
Guarda la fotogallery del raduno della Nazionale italiana di basket
Guarda la fotogallery del raduno della Nazionale italiana di basket
Guarda la fotogallery del raduno della Nazionale italiana di basket
Guarda la fotogallery del raduno della Nazionale italiana di basket
Guarda la fotogallery del raduno della Nazionale italiana di basket
Guarda la fotogallery del raduno della Nazionale italiana di basket
Guarda la fotogallery del raduno della Nazionale italiana di basket
Guarda la fotogallery del raduno della Nazionale italiana di basket
Guarda la fotogallery del raduno della Nazionale italiana di basket
Guarda la fotogallery del raduno della Nazionale italiana di basket

I Video di Blogo