Fabio Fucci, il sindaco di Pomezia del Movimento 5 Stelle, picchiato dai commercianti

Alla base dell’aggressione la mancata autorizzazione per un mercatino a Torvaianica.

Non è iniziata per niente bene l’avventura di Fabio Fucci come sindaco di Pomezia, carica conquistata con il Movimento 5 Stelle nelle ultime amministrative. Fucci è infatti stato aggredito e picchiato mentre si trovava in compagnia del vice sindaco, Elisabetta Serra, in piazza Indipendenza. Dietro l’aggressione ci sarebbe la mancata autorizzazione sull’allestimento di un mercato a Torvaianica.

A colpire il sindaco sono stati infatti due commercianti, Walter Fedele, di 67 anni ed ex sindaco della città, e Lina Pontrelli, di 53. Prima parole grosse e insulti, poi si è passati alle mani: schiaffi, calci e pugni. Finché non sono intervenuti tre vigili che hanno bloccato gli aggressori (e uno di loro è anche rimasto feruito). Poco dopo sono arrivati anche i carabinieri della stazione di Pomezia: Fedele è finito ai domiciliari, Pontrelli in carcere.

I due saranno giudicati domani con rito direttissimo. Fucci in campagna elettorale, in linea col MoVimento 5 Stelle, aveva annunciato cambiamenti rispetto alle politiche degli anni precedenti nella città. Tra cui, evidentemente, l’organizzazione di un mercatino a Torvaianica.

Sulla questione è intervenuto il presidente della Regione Zingaretti: ”È inaccettabile che questioni personali possano sfociare in episodi di violenza a danno dei rappresentanti delle istituzioni e della pubblica sicurezza impegnati costantemente nell’amministrazione del territorio e nella tutela dei cittadini. Sono certo che il sindaco Fucci, il vicesindaco Serra e il vigile urbano continueranno a lavorare con determinazione e coraggio senza farsi intimidire”.

Il sindaco ha anche lasciato un messaggio su Facebook:

La Democrazia non arriva senza sofferenza. Siamo determinati a perseguirla nella piena legalità. Voglio ringraziare il vice Sindaco Elisabetta Elisabetta Serra, i miei Assessori, i vigili che hanno rischiato la propria incolumità per noi e l’Arma dei Carabinieri per la tempestività e la professionalità nell’intervento. Continueremo a lavorare a tempo pieno per la collettività. Elisabetta Serra, sono orgoglioso di averti al mio fianco insieme agli altri assessori, consiglieri del M5S e cittadini. La violenza non passerà in questa Città. Pomezia si sta rinnovando. Vecchi, nauseabondi, illeciti schemi lasceranno il posto alla luce della legalità. Buon lavoro a noi!