Nuoro: istruttore subacqueo in manette per pedopornografia

Il pedofilo è stato scoperto dopo un furto in casa sua.

di remar

Un istruttore subacqueo 58enne di San Teodoro (Gallura) è stato arrestato con l’accusa di produrre materiale pedopornografico con minorenni orientali nei suoi continui viaggi da turista sessuale.

Ad arrestare l’uomo, insospettabile fino a oggi, sono stati i carabinieri di Siniscola (Nuoro). L’uomo, incensurato, per anni sarebbe riuscito ad adescare minori offrendo loro denaro o facendo regali come costumi da bagno, borse e cappelli. Così l’arrestato convinceva la giovani vittime a compiere atti sessuali che poi venivano ripresi con foto e video.

Migliaia i filmati pedopornografici che sarebbero stati sequestrati all’uomo, una parte da lui realizzata e il resto scaricati da internet.

Il pedofilo è stato scoperto praticamente per caso dopo un furto in casa sua. I ladri aveva portato via una cassaforte poi recuperata dai carabinieri e al cui interno c’era il materiale pedopornografico, con i documentati atti sessuali con bambine e ragazzini. L’istruttore subacqueo era apparso subito ansiosissimo di ritrovare quella cassaforte.

Alcune di queste foto, tra cui quella di un bambino legato mani e piedi, sarebbero state scattate nel cortile dell’abitazione di San Teodoro (Olbia-Tempio) dove l’uomo risiede.