Napoli, reagisce a un tentativo di furto e gli sparano: grave il 27enne Giacomo Gentile

Il giovane è ricoverato in prognosi riservata nel reparto di rianimazione dell’ospedale Loreto Mare.


Sono ancora gravi le condizioni di salute di Giacomo Gentile, il giovane di 27 anni ferito a colpi di pistola a Napoli dopo che aveva cercato di impedire il furto del suo scooter, il TMAX della Yamaha sul quale stava viaggiando insieme alla fidanzata dopo una serata trascorsa a Napoli.

Due criminali non ancora identificati, secondo quanto ricostruito dai militari, hanno affiancato Gentile via Vespucci a bordo di uno scooter e lo hanno strattonato per un braccio nel tentativo di costringerlo a fermarsi. Il giovane ha reagito continuano per la sua strada e a quel punto i due banditi gli hanno sparato.

Gentile è stato colpito al torace sul lato sinistro, un proiettile gli ha bucato un polmone, il fegato e la milza. Mentre il giovane è riuscito a fermarsi e a permettere ai suoi amici di soccorrerlo, gli aggressori si sono dati alla fuga facendo perdere le proprie tracce.

Le condizioni del giovane sono parse gravi fin dai primi istanti. E’ stato trasferito d’urgenza all’ospedale Loreto Mare, dove è stato sottoposto a un delicato intervento chirurgico per la rimozione della milza. Ora è ricoverato in prognosi riservata nel reparto di rianimazione del nosocomio, non è chiaro se in pericolo di vita o meno.

Le forze dell’ordine hanno raccolto le testimonianze dei presenti, da quella della fidanzata di Gentile a quelle degli amici del giovane, e recuperato il proiettile che ha ferito Gentile, di calibro 7.65.

L’analisi dei filmati delle telecamere installate nell’area in cui si è verificata l’aggressione sono in corso. I due banditi hanno agito a volto scoperto, quindi se sono stati ripresi la loro identificazione non dovrebbe richiedere troppo tempo.