Il Governo rifinanzia le missioni all’estero

Nel Consiglio dei Ministri n. 8, del 23 dicembre 2011, il governo Monti approva anche il rifinanziamento delle missioni all’estero.

di ,


Insieme al decreto milleproroghe 2011 – che, secondo fonti parlamentari, sarà illustrato alle Camera dei Deputati il 30 dicembre -, il Consiglio dei Ministri di oggi ha anche approvato il rifinanziamento delle missioni all’estero.

Con un decreto legge che recita

«Proroga delle missioni internazionali delle Forze armate e di polizia, iniziative di cooperazione allo sviluppo e sostegno ai processi di ricostruzione e partecipazione alle iniziative delle organizzazioni internazionali per il consolidamento dei processi di pace e di stabilizzazione, nonché disposizioni urgenti per l’Amministrazione della difesa»

anche il governo Monti – ma era impossibile che accadesse il contrario – conferma l’impegno militare dell’Italia all’estero.

Questo, nonostante il costo che, su PolisBlog stimavamo in 4 milioni di euro al giorno. E nonostante la crisi, il rigore, l’austerità, l’emergenza. Proprio ieri sera, Gino Strada ricordava a Servizio Pubblico che l’Italia spende circa 2 miliardi di euro al mese in armamenti e spese militari varie (il dato riguarda anche le spese interne, non solo quelle per le missioni all’estero).

Su questa voce di spesa, però, non risultano tagli di sorta.