Magners League – E’ già un campionato a due velocità

Il secondo turno della Celtic League si caratterizza per alcuni risultati imbarazzanti, che già evidenziano come vi siano differenze abbissali tra le dieci compagini che compongono il campionato. Munster, Llanelli e Leinster umiliano le rispettive avversarie subissandole di mete, mentre solo Glasgow e Ulster perdono, ma offendo prestazioni in linea con le dirette concorrenti. Insomma,

Il secondo turno della Celtic League si caratterizza per alcuni risultati imbarazzanti, che già evidenziano come vi siano differenze abbissali tra le dieci compagini che compongono il campionato. Munster, Llanelli e Leinster umiliano le rispettive avversarie subissandole di mete, mentre solo Glasgow e Ulster perdono, ma offendo prestazioni in linea con le dirette concorrenti. Insomma, dopo 160 minuti i giochi sembrano già fatti e si capisce già chi lotterà per il titolo e chi, invece, dovrà lottare in fondo alla classifica.

Munster, spinta dal giovane fenomeno Earls (19 anni e tre mete), spazza via Newport sotto il peso di sette mete e tiene il ritmo del duo gallese in testa alla classifica.
Proprio Llanelli vendica la sconfitta gallese in terra d'Irlanda, con un risultato che non lascia alibi a Connacht, forse troppo presto giudicata la possibile outsider della stagione. Anche quest'anno la squadra di Galway dovrà soffrire e assaporare le ultime posizioni in classifica ed è, ora, ultima ancora a zero punti.
Primi a pari punti con gli Scarlets (ma hanno entrambe una partita in più) vi sono gli Ospreys che però non hanno vita facile a Glasgow, contro dei padroni di casa motivati e ostici. Con due mete a testa gli Ospreys riescono a raddrizzare solo negli ultimi minuti una partita che rischiava di vedere i gallesi sconfitti, anche per colpa del cartellino giallo preso dal neoacquisto neozelandese Jamie Nutbrown.
Si riprendono, dopo il pareggio all'esordio, i campioni in carica di Leinster, che con sei mete a zero liquidano velocemente un volenteroso e poco più Edimburgo. Buona la prestazione al piede di Felipe Contepomi, che trasforma 5 delle 6 mete e piazza quattro punizioni contribuendo alla dilagante vittoria della formazione di Dublino.
Infine, vince di misura Cardiff in casa contro Ulster. Nonostante le due mete di BJ Botha e Isaac Boss, infatti, i nordirlandesi si inchinano al piede di Ben Blair che chiude i conti a favore dei Blues.

ML – Risultati secondo turno
Cardiff-Ulster 16-15
Glasgow-Ospreys 18-21
Leinster-Edinburgh 52-6
Llanelli-Connacht 45-3
Munster-Newport 50-6

ML – Classifica
Ospreys*, Llanelli* 13; Munster 9; Leinster 7; Cardiff* 6; Glasgow 5; Newport*, Ulster 2; Edinburgh 1; Connacht 0 *un match in più