Orvieto: furti ai bancomat, due arresti

Arrestati due romeni, altri due componenti della banda sono attivamente ricercati. Sradicavano le casseforti dei bancomat dai loro alloggiamenti.

di remar

Sono le due persone arrestate in flagranza di reato la scorsa notte subito dopo aver rapinato un bancomat nell’area di Servizio Giove est, lungo l’A1, nei pressi di Orvieto. È stata la polizia stradale che dopo pedinamenti e servizi di appostamento mirati ha stretto le manette ai polsi di due cittadini romeni, entrambi sui 35 anni, e con precedenti penali per rapina.

La banda era composta da quattro persone, due delle quali alla vista degli agenti sono riuscite a fuggire e sono tuttora cercate. Secondo gli accertamenti della polizia il gruppo agiva sempre di notte, negli autogrill, con modalità para-militari: i malviventi arrivavano al bancomat e dopo aver allontanato anche con violenza i clienti presenti in tre minuti appena agganciavano le casseforti dei bancomat al loro furgone per poi premere l’acceleratore e sradicarle dagli alloggiamenti. A quel punto caricavano la cassaforte con i denari sullo stesso furgone e si davano alla fuga.

La banda avrebbe compiuto almeno due rapine in Umbria con queste modalità, nell’ultimo mese, ma per ora gli investigatori non escludono che la stessa gang possa essere responsabile di altri episodi analoghi avvenuti in diverse regioni d’Italia. La polizia ha anche recuperato i 20mila euro che erano stati appena rubati, sequestrando il furgone e tutto l’occorrente, compreso i cappucci per coprirsi il volto, usato per sradicare le casseforti dei bancomat e portarsele via.

(Nel video in alto: furti al bancomat, arresti a Pergola – Pesaro e Urbino, gennaio 2014)