Napoli, al Cardarelli un paziente aggredisce due infermiere

A causare il gesto un’attesa giudicata troppo lunga

di guido

Episodio di ordinaria violenza all’ospedale Cardarelli di Napoli, dove un paziente e sua moglie hanno aggredito e malmenato due infermiere. Alla base dell’assurdo gesto, l’esasperazione dovuta a un’attesa giudicata troppo lunga per una visita urologica. Il paziente, in barella, ha prima apostrofato duramente il personale del reparto, e poi è passato alle vie di fatto aiutato dalla moglie, spintonando violentemente le due infermiere.

Nel parapiglia che si è scatenato, qualcuno dei presenti ha chiamato le guardie giurate, e poi sul posto è intervenuta anche la Polizia, riportando immediatamente la calma nel reparto. Le conseguenze per le due malcapitate infermiere sono però state piuttosto gravi: entrambe hanno avuto bisogno di ricorrere alle cure mediche per le lesioni subite, rivolgendosi al pronto soccorso dello stesso nosocomio. In particolare, a una delle due è stata data una prognosi di 21 giorni per l’infrazione di una vertebra.

Il direttore dell’ospedale, Franco Paradiso, ha denunciato le difficili condizioni in cui il personale del Cardarelli è costretto a operare, a causa del mancato turn over e del personale ridotto a fronte di un numero altissimo di accessi e di pazienti, soprattutto in determinate ore del giorno. Questo porta a situazioni di disagio che possono sfociare nella violenza, e in questo senso l’episodio di oggi è solo il più clamoroso di una lunga serie.

ospedale-cardarelli-napoli

I Video di Blogo