Running – Tabelle: Correre i 10.000 in 38 minuti

Terza ed ultima tabella per i 10.000 dopo quelle da 50 minuti e da 45. Sarebbe scontato ma giova ripeterlo: questa tabella non è pensata per chi fa i 10.000 in un ora e nemmeno in 50 minuti; non intraprendete un programma di allenamento abbagliati dalla possibilità di migliorare il vostro tempo sui 10.000 di



Terza ed ultima tabella per i 10.000 dopo quelle da 50 minuti e da 45.
Sarebbe scontato ma giova ripeterlo: questa tabella non è pensata per chi fa i 10.000 in un ora e nemmeno in 50 minuti; non intraprendete un programma di allenamento abbagliati dalla possibilità di migliorare il vostro tempo sui 10.000 di ben 10 minuti o, peggio ancora, di 15.

Ogni allenamento va affrontato con gradualità per tutto il tempo necessario, magari ponendosi delle tappe intermedie, e possibilmente col consiglio di un tecnico (amico, medico o allenatore, fate voi) che valuti le vostre possibilità.

Infine una nota per l’allenamento dei duri e puri: le ripetute sui 400 metri vanno corse in 1’24” circa, con un recupero di 200 metri in corsa lenta tra una prova e l’altra, dopo un riscaldamento di 3/4 chilometri.