USA, blogger avvelena il figlio di 5 anni fino a ucciderlo: cercava la compassione degli utenti del web

La donna respinge ogni addebito. Rischia fino a 25 anni di carcere.

Agghiacciante vicenda, dai contorni ancora da definire, in arrivo da Scottsville, in Kentucky, dove una ragazza di 26 anni è stata arrestata con un’accusa pesantissima: aver ucciso il figlio di appena 5 anni avvelenandolo lentamente con una soluzione a base di sale, un’operazione portata avanti per avvalorare una triste – e falsa – storia che la donna aveva raccontato online.

Lacey Spears, blogger a tempo perso, secondo quanto scrive il Washington Post aveva raccontato online la triste storia di suo figlio, Garnett Paul Spears, colpito da un’infezione all’orecchio quando aveva poche settimane di vita e da lì costretto a una vita cagionevole: febbre costante, problemi di alimentazione e frequenti ricoveri in ospedale.

Il bimbo, secondo quanto raccontato su Facebook, Twitter e MySpace dalla giovane, sarebbe stato il figlio di un agente di polizia rimasto ucciso in un incidente stradale, un particolare che ha notevolmente contribuito alla diffusione del racconto di Lacey Spears e all’arrivo di commenti di supporto e apprezzamento su tutte le piattaforme.

La verità, però, era ben diversa. Non soltanto il padre del piccolo non era un agente di polizia, ma è vivo e vegeto: si chiama Chris Hill e fa l’installatore di porte per garage in Georgia.

Il bimbo è stato ricoverato in ospedale in gravi condizioni nel gennaio scorso. Aveva altissimi livelli di sodio metabolicamente impossibili per il suo corpicino. Pochi giorni dopo il piccolo è deceduto in ospedale e le indagini per chiarire le cause del decesso sono state prontamente avviate.

L’agghiacciante verità è emersa di lì a poco. A portare il bimbo alla morte sarebbe stata propria sua madre, arrivata ad avvelenare il figlio con il sodio per avvalorare il suo racconto e continuare a ricevere messaggi di solidarietà su Internet.

La giovane respinge ogni accusa, ma gli inquirenti hanno sequestrato in casa sua dei sacchetti di fluido utilizzati per alimentare il figlio. Lacey Spears, ora sotto processo, rischia fino a 25 anni di carcere.

I Video di Blogo