Silvio Berlusconi e l’emendamento ad personam per evitare l’interdizione

Una norma fantasma pronta a scattare alla prima discussione utile. Per salvare il Cavaliere dalla condanna che lo eliminerebbe dalla vita politica.

C’è un piccolo mistero di giornata nella politica italiana: lo slittamento del consiglio dei ministri che avrebbe dovuto avere luogo oggi. Non che sia qualcosa che avviene di rado, ma questa volta è difficile capirne le ragioni, visto che il testo sulle carceri è praticamente chiuso. Perché allora questo rinvio a mercoledì?

La ragione sarebbe legata a quell’emendamento fantasma di cui si sente parlare. Un emendamento che qualcuno giura di aver visto e che viene tenuto segreto tra i banchi del Pdl pronto a spuntare durante qualche votazione, sperando che nella confusione generale nessuno se ne accorga (non sarebbe la prima volta). La leggina pronta a sbucare fuori dal nulla ha a che fare con la giustizia. Insomma, è l’emendamento ad personam che il Pdl ha preparato per salvare Silvio Berlusconi dalla sempre più probabile condanna nel Processo Mediaset.

Di che si tratta? A far paura al Cavaliere non è tanto la condanna (tanto in carcere non ci finirà), ma l’interdizione dai pubblici uffici che lo taglierebbe fuori una volta per tutte dalla vita politica. E siccome la minaccia che va agitando di far cadere il governo per tornare alle elezioni e stravincere non è delle più credibili, ecco che l’ultima chance di salvezza passa da un emendamento ad personam

Una norma semplice semplice da inserire nel primo testo utile, una norma che interverrebbe sugli articoli 28 e 29 del codice penale, che disciplinano l’interdizione dai pubblici uffici. Si tratterebbe, quindi, semplicemente di aumentare gli anni di pena che rendono obbligatoria l’interdizione, oppure escludere alcuni reati dall’elenco di quelli che fanno scattare l’interdizione.

Secondo alcuni parlamentari l’emendamento è già pronto. Dal Pdl arrivano smentite. Ma quel consiglio dei ministri rinviato potrebbe essere un indicazione: Enrico Letta e la sua parte di governo sta cercando di capire quanto c’è di vero in tutto questo. L’unica cosa certa è che il Cavaliere non ha nessuna intenzione di farsi eliminare dalla politica senza prima tentarle tutte.

I Video di Blogo

Ultime notizie su Governo Italiano

Tutto su Governo Italiano →