Pd in difficoltà: Ignazio Marino non riesce a formare la giunta

Tra richieste dei partiti e rifiuti eccellenti, il sindaco tarda a presentare la giunta

di guido


Se da un lato il neo-sindaco di Roma Ignazio Marino ostenta fiducia e si fa vedere spesso in giro per la Capitale, in bicicletta o sui mezzi pubblici (giusto ieri ha verificato la presenza di aria condizionata su due bus periferici), dall’altro deve affrontare la prima sfida di ogni sindaco: la formazione della nuova giunta. Certo, c’è ancora tempo, sono passati appena dieci giorni dall’insediamento e nel 2008 Alemanno ne impiegò venti a mettere in piedi quella giunta che fu poi sciolta per mancanza di quote rosa.

Il punto però è che Marino – che aveva promesso tecnici di alto profilo e scelti al di fuori delle segreterie di partito – ora si è ritrovato impantanato nelle trattative proprio con gli alleati, che vogliono adeguata rappresentanza in Campidoglio. Soprattutto da Sel arrivano i malumori: il partito di Vendola ha appoggiato convintamente Marino alle primarie (ritirando i propri candidati) e poi alle comunali, e ora aspetta di ricevere almeno due assessorati, che andrebbero proprio a Luigi Nieri e Gemma Azuni, i due esponenti che si erano inizialmente candidati alle primarie. Ma Marino avrebbe posto per il solo Nieri.

Nel Pd sembrano esserci meno richieste – anche se Stefano Menichini su Europa fa capire altrimenti – ma comincia a serpeggiare malumore per quello che può significare in termini di immagine questo ritardo nella giunta, addebitato anche a un tentennamento di Marino. Il sindaco si è impuntato su Marino Sinibaldi come assessore alla Cultura e Giovanni Legnini al bilancio: ma il primo, direttore di Radio 3, ha declinato nettamente, e il secondo, sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, è indeciso.

Il Pd chiede a Marino di fare in fretta altri nomi di tecnici al posto dei primi due, ma il nuovo sindaco sembra in difficoltà nel gestire le trattative su due fronti, tanto che in suo soccorso è sceso Epifani per andare in pressing almeno su Legnini. Tra oggi e domani, comunque, il sindaco dovrebbe fornire una prima bozza di giunta (dopo un incontro con i vertici di Sel, irritati per non essere stati consultati prima), che la settimana prossima andrà finalizzata.

I Video di Blogo