Messina: DIA confisca beni per 20 milioni

Colpo al clan mafioso dei “barcellonesi”.

La Direzione investigativa antimafia di Messina dalle prime luci del giorno di oggi sta eseguendo un provvedimento di sequestro della sezione Misure di prevenzione del locale tribunale che su richiesta della Dda, ha disposto una confisca di beni per circa 20 milioni di euro.

Patrimonio, fatto di immobili, quote societarie e rapporti finanziari, che per gli inquirenti è riconducibile a Giovanni Rao e Giuseppe Isgrò.

Entrambi sono ritenuti da chi indaga affiliati di spicco della famiglia mafiosa di Barcellona Pozzo di Gotto (ME). Tutt’e due si trovano già in carcere dove stanno scontando una condanna per mafia ed estorsioni.

Il clan dei cosiddetti barcellonesi è attivo sul versante tirrenico della provincia di Messina. Tra i beni interessati dal provvedimento di confisca eseguito dagli agenti della Dia su richiesta della dell’antimafia della procura messinese ci sono anche quattro imprese leader nell’area nel settore della produzione e commercializzazione di calcestruzzo e conglomerati cementizi.

(Nel video d’archivio: Messina, colpito il clan dei barcellonesi – gennaio204)

I Video di Blogo

Il video degli sciatori ammassati nella funivia a Cervinia

Ultime notizie su Mafia

Tutto su Mafia →