Attentato a Obama sventato dall’FBI, due arresti, ma è quasi fantascienza

Due arresti. Tutti gli aggiornamenti in tempo reale.

di

16.30: il quadro dell’attentato mancato si fa più chiaro e quasi fantascientifico. Altro che arma letale. Della bomba non c’è traccia, e la “mente” della punizione per il Presidente degli U.S.A. voleva costruire un meccanismo a raggi X e aveva chiesto aiuto, per i suoi piani, anche al Ku Klux Klan. Che lo ha denunciato all’FBI.

Secondo le agenzie, l’FBI avrebbe sventato un attentato che avrebbe dovuto colpire il Presidente degli Stati Uniti, Barack Obama.

La notizia, che sta facendo il giro del mondo, è stata riportata dalla ABC.

Sono due gli arresti eseguiti dall’FBI, si tratta di Glendon Scott Crawford (49 anni, di Galaway, nello stato di New York) e di Eric Feight (54 anni, Hudson, New York).

Stando alle ricostruizioni degli investigatori diffuse a mezzo stampa, dei due arrestato Crawford era la mente: aveva costruito un congegno da far esplodere a distanza. Feight, invece, era il braccio che avrebbe dovuto portare a compimento l’attentato.

Crawford, spiegano gli investigatori, riteneva Obama, con le sue politiche, responsabile per l’attentato della maratona di Boston. E per questo intendeva punirlo.

(in aggiornamento)

I Video di Blogo