Nasce la piattaforma T-Voice specializzata in opinion mining e sentiment analysis di contenuti digitali

La startup utilizza un’avanzata piattaforma proprietaria di deep learning sulla semantica e big data mashup.

Il Gruppo Triboo, che è attivo nel settore digitale ed è quotato sul mercato MTA, lancia T-Voice, una innovativa startup che è specializzata in opinion mining e sentiment analysis di contenuti digitali e basa il suo lavoro sull’uso di una piattaforma proprietaria di deep learning sulla semantica e big data mashup, capace di fornire una panoramica precisa di opinioni e sentimenti condivisi tramite il web ed i social network.

Le ricerche di T-Voice si dividono in due fasi:
– nella prima fase l’analyst fornisce manualmente il sentiment e la chiave di lettura corretta di una piccola porzione dei testi d’interesse;
– nella seconda fase l’apprendimento registrato viene replicato su tutta la ricerca con algoritmi di supervised learning.

La piattaforma combina il sentiment analizzato con trending topic, brand e prodotti del mercato di riferimento e riesce a evidenziare quali sono i temi discussi in maniera positiva, negativa o neutra. Più la ricerca è dettagliata e più la macchina è facilitata nell’analisi.

Inoltre la piattaforma T-Voice permette di acquisire enormi quantità di dati di diversa natura, andando ad integrare e normalizzare tali dati all’interno di un data lake per il cliente in modo che i dati testuali provenienti dal web, informazioni legate a variabili economico-finanziarie, dati di marketing e proprietari siano a disposizione per analisi in tempo reale e per la costruzione di modelli statistici previsionali e prescrittivi.

T-Voice per esempio ha già elaborato dati fortini da alcune testate del Gruppo Triboo come Wall Street Italia e PMI. Con la prima, che è specializzata sul mondo finanze, ha realizzato webinar e articoli con lo scopo di analizzare il percepito degli italiani in merito ai maggiori temi economico-finanziari del momento, come il risparmio gestito, il recovery fund, il turismo, la lotta al contante e la ripresa economica. Molto interessante l’analisi sulla situazione economica italiana ed europea durante l’emergenza coraonvirus. Con PMI.it, testa di informazione economica e di business dedicata alla Piccola e Media Impresa, sono stati esaminati oltre 85mila testi in italiano relativi al “digital payment” per il periodo 1° maggio-30 giugno 2020. Da questo studio è emerso che, nonostante i progressi di questi anni e le strategie casalesi del governo, l’Italia è ancora agli ultimi posti in Europa per il numero di transazioni con carta di credito o bancomat.

Marco Giapponese, Direttore Generale del Gruppo Triboo, spiega:

“​La sinergia con la parte editoriale è solo una delle declinazioni possibili della tecnologia di T-Voice​. A cosa serve avere un sistema di sentiment analysis avanzato? Di base, ad avere una misura quantitativa e qualitativa del parere dei propri clienti, e di potenziali, rispetto al proprio brand e/o prodotto, conoscere in profondità il mercato di riferimento, intuirne i trending topic, scoprire punti di forza e debolezze dei propri competitors, correlare le indagini di sentiment con altri dati proprietari e molto altro ancora. Le analisi, essendo quasi sempre riferite ad un preciso arco temporale e potendo agire su quasi tutte le lingue utilizzate sul web, hanno la possibilità di supportare un brand nell’ottenere la prova empirica sull’andamento delle proprie attività digitali in tutti i mercati in cui è presente e dunque poterle monitorare e ottimizzare”

I Video di Blogo