Vallanzasca arrestato: ruba in supermercato durante permesso premio

Il bandito Renato Vallanzasca, durante un permesso premio, è stato sorpreso mentre rubava merci di poco valore in un supermercato: arrestato.

Renato Vallanzasca è stato arrestato dai carabinieri. Il ‘bel René’, durante un permesso premio, ha infatti tentato di rubare della merce di scarso valore da un supermercato di Milano ieri sera. Erano circa le 20 quando un addetto all’antitaccheggio ha sorpreso l’uomo – ammesso al regime di semilibertà presso il carcere di Bollate – “che tentava di allontanarsi dopo aver sottratto merci di scarso valore”.

Vallanzasca è stato fermato da una pattuglia del nucleo radiomobile dei carabinieri di Milano. Quindi, è stato arrestato per furto aggravato e verrà processato per direttissima. L’ex bandito della ligéra, la vecchia mala milanese, è stato condannato all’ergastolo per i reati commessi negli anni ’70 e negli anni ’80 (tra cui numerosi sequestri di persona).

Complessivamente, Renato Vallanzasca Costantini – questo il nome completo – è stato condannato a quattro ergastoli e a 295 anni di reclusione. Dopo aver intrattenuto rapporti stretti con la ligéra, il bandito di Lambrate ha fondato una propria banda, chiamata della Comasina. Che diventa il più feroce gruppo criminale presente a Milano in quegli anni, in contrapposizione a una gang altrettanto famosa nello stesso periodo, quella di Francis Turatello.

Tra le sue tante imprese, non si può non parlare di quando – già detenuto – contrasse volontariamente l’epatite (iniettandosi urina per via endovenosa, ingerendo uova marce e inalando gas propano). Fu quindi ricoverato in ospedale e da qui riuscì a evadere. E a rifondare la sua banda, commettendo numerose rapine, condite da omicidi. E sequestri di persona.

I Video di Blogo