Dell’Utri sarà estradato in Italia domani

Lo riferisce la stampa libanese, dovrebbe arrivare a Fiumicino intorno alle 7.

Marcello Dell’Utri sarà estradato in Italia e consegnato alle autorità domani mattina all’aeroporto internazionale Rafiq Hariri a Beirut. È quanto rivelato dall’Ansa, che ha appreso la notizia da una fonte locale e che ha fatto anche sapere che l’ex senatore arriverà in Italia domattina alle 7, accompagnato da agenti dell’Interpol, all’aeroporto di Fiumicino.

Dell’Utri si trovava in Libano quando, il 12 aprile scorso, era stato arrestato all’Hotel Phoenicia di Beirut in seguito alla condanna con sentenza definitiva a sette anni di reclusione per concorso esterno in associazione mafiosa. Il 16 aprile era stato invece ricoverato in stato di detenzione nell’ospedale Al Hayat, sempre in Libano, facendo sapere che il suo approdo in Libano “non era una fuga” e di non volersi opporre all’estradizione.

Come che sia, l’estradizione era stata firmata dal presidente Michel Suleiman, a poche ore dalla fine del suo mandato presidenziale, lo scorso 24 maggio. Da allora è stato necessario aspettare circa tre settimane, durante le quali le autorità di pubblica hanno dovuto accertarsi che Dell’Utri non avesse denunce contro la sua persona presentate in Libano.

L’avvocato di Dell’Utri Giuseppe Di Peri ha accolto positivamente la notizia: “Se la notizia è fondata, sarà sicuramente accolta con favore dal dottore Dell’Utri che da oltre due mesi formula continue richieste sia all’autorità giudiziaria libanese sia a quella italiana di un tempestivo suo rientro in Italia. Peraltro proprio per consentire un immediato rientro nel proprio Paese, Dell’Utri ha altresì rinunciato a ogni forma di assistenza medica durante il trasferimento aereo”.

I Video di Blogo