Berlusconi indagato in Irlanda, Ghedini: “Falso”

Un’unità speciale irlandese indaga sul Cavaliere

di guido

Silvio Berlusconi manifestazione contro i giudici

Ghedini: “Falso, l’Irish Sun si sbaglia”

L’avvocato di Silvio Berlusconi, Niccolò Ghedini, ha così commentato, in una nota, la notizia che vorrebbe il Cavaliere indagato in Irlanda per fondi neri:

La notizia apparsa sull’Irish Sun dell’esistenza di una indagine fiscale in Irlanda per il periodo 2005-2007 nei confronti del Presidente Berlusconi, è certamente frutto di un travisamento e di una erronea informazione. Infatti non consta esservi alcuna indagine sul punto.

Ghedini spiega che si, ci fu una rogatoria internazionale in Irlanda nell’ambito dell’inchiesta riguardante i diritti cinematografici, ma ricorda anche che in quell’ambito ci fu un’assoluzione sia dal GUP presso il Tribunale di Milano sia dal GUP presso il Tribunale di Roma.

È quindi evidente che non vi può essere alcuna indagine in merito. Null’altro vi è che possa essere ricondotto al Presidente Berlusconi salvo che, il giornale non accosti erroneamente al Presidente la vicenda di Banca Mediolanum che ha notoriamente da tempo in corso un contenzioso tributario in Irlanda, che è in corso di risoluzione con un arbitrato fra la stessa Irlanda e l’Italia.

Ghedini ha infine annunciato querela agli autori dell’inchiesta.

(Andrea Spinelli Barrile)

Berlusconi indagato in Irlanda

Le disavventure giudiziarie di Silvio Berlusconi si arricchiscono di un nuovo capitolo, stavolta “internazionale”. Il Cavaliere sarebbe infatti nel mirino degli inquirenti irlandesi per una vicenda di fondi neri, ne dà notizia l’edizione cartacea del quotidiano irlandese “The Irish Sun”, prontamente ripreso dai media italiani. Secondo la stampa britannica, l’unità speciale irlandese Garda Bureau of Fraud Investigation’s avrebbe nel mirino l’ex premier italiano per una vicenda di evasione fiscale e riciclaggio di denaro.

Il Messaggero pubblica anche una immagine della prima pagina del quotidiano, in cui la foto di Berlusconi campeggia in bella mostra (al fianco di una delle tipiche ragazze di “pagina 3” dei quotidiani britannici) sotto il titolo “Gardai indaga l’ex primo ministro italiano Silvio” e il sottotitolo “Riciclati 500 milioni di euro nell’International Financial Service Centre”. E l’indagine riguarda infatti una serie di operazioni, tra il 2005 e il 2007, svolte dalle società del Cavaliere con l’International Financial Services Centre di Dublino.

Le indagini sarebbero partite, secondo The Irish Sun, dopo una segnalazione delle autorità italiane che hanno chiesto agli irlandesi di aprire un’inchiesta su alcune operazioni delle società guidate dall’ex premier con l’International Finance Service Centre per un ammontare di circa 500 milioni di euro. Il sospetto degli inquirenti italiani, e ora anche degli omologhi irlandesi, è che l’intera operazione sia servita a trasferire i contanti presso alcune società offshore.

L’International Finance Service Centre con cui il Cavaliere avrebbe concluso le operazioni, è un noto istituto finanziario irlandese, che fa parte di un centro servizi di Dublino fra i più grandi d’Irlanda, e che comprende sia istituti finanziari che studi legali e consulenti economici. In tutto ospita 50 banche e 20 compagnie assicurative, con colossi del settore come Merril Lynch, Abn Amro e Jp Morgan.

I Video di Blogo

Ultime notizie su Governo Italiano

Tutto su Governo Italiano →