Napoli: 2 minorenni feriti a colpi di pistola

“Volevano rapinarci”. La versione dei giovanissimi è al vaglio di chi indaga.

di remar

La polizia di Napoli indaga sui due ragazzi di 15 e 16 anni, entrambi già noti alle forze dell’ordine, feriti ieri sera in città a colpi di pistola.

I due minorenni hanno raccontato agli investigatori di aver reagito a un tentativo di rapina ma la loro versione non è ritenuta credibile da chi indaga. I ragazzi hanno riferito che mentre erano in giro a piedi a Porta Capuana sono arrivate quattro persone in scooter che hanno tentato rapinarli e che, alla loro reazione, hanno tirato fuori una pistola e hanno fatto fuoco.

Gli agenti però non hanno trovato neanche l’ombra di un bossolo di pistola a terra. Il 15enne, con precedenti per furto e resistenza a pubblico ufficiale, è stato colpito da un proiettile al tallone e gli sono stati assegnati 10 giorni di prognosi, l’amico di 16 anni, denunciato in passato per porto abusivo di arma e resistenza a pubblico ufficiale, ha riportato una ferita alla coscia sinistra ed ha rifiutato il ricovero.

Sempre secondo quanto detto dai due giovani ad accompagnarli all’ospedale Loreto Mare di Napoli sarebbero stati dei ragazzi che si trovavano a passare di lì, davanti alla chiesa di Porta Capuana, al momento della presunta rapina. Ma, almeno finora, la polizia non ha trovato nessun testimone in grado di confermare o meno tale versione.