Grecia, giorno di protesta per la chiusura della TV pubblica Ert

Il partito greco di sinistra radicale Syriza ha organizzato una manifestazione davanti al parlamento ellenico per protestare contro la chiusura di Ert, la TV pubblica.

Dopo lo spiraglio aperto dal premier Samaras su una possibile riapertura della TV pubblica greca Ert, il partito di sinistra radicale ellenico Syriza ha convocato, questa sera alle 20 a piazza Syntagma, davanti al parlamento greco, una grande manifestazione di protesta contro la chiusura dell’emittente di Stato.

Già il leader di Syriza, Alexis Tsipras, aveva urlato al “colpo di stato” quando la televisione era stata oscurata così, da un’ora con l’altra. La manifestazione di questa sera per questo è prevista in concomitanza con l’incontro dei leader dei tre partiti di governo, che cercheranno di ricomporre la questione per evitare che il Paese cada in una nuova crisi politica.

Certo è anche che Tsipras, poche ore prima della chiusura dell’emittente Ert, aveva definito la stessa (non sapendo dell’imminente off)

il braccio esecutivo della propaganda governativa.

Una posizione poco chiara che certamente porta acqua al mulino di Samaras, possibilista su una eventuale riapertura alla fine della scorsa settimana.

© Foto Getty Images – Tutti i diritti riservati

I Video di Blogo