La chiusura di @palazzochigi, i SocialEroi e le scuse di @andreasarubbi. Su Monti non si scherza?

Un account fake-satirico è stato chiuso da Twitter: fingeva di twittare da Palazzo Chigi

di


C’era una volta un account Twitter, che si chiamava @palazzochigi. Gestito da qualcuno che fingeva di essere un portavoce di Palazzo Chigi. Twittava sotto la presidenza di Silvio Berlusconi, ha continuato a farlo sotto la presidenza Mario Monti. Fino a ieri, giorno in cui l’account è stato chiuso.

Non ci voleva molto a capire che si trattasse di un fake: bastava dare un’occhiata allo storico dei tweet. Oppure cercare su Google: si sarebbe trovato un articolo di Wired in merito. Datato dicembre 2010.

I Socialeroi espongono in maniera piuttosto condivisibile il loro punto di vista in merito alla vicenda. Sostanzialmente, chiunque fosse dietro all’account @palazzochigi ha commesso un solo “errore”: non palesarsi come fake e continuare a mantenere il profilo istituzionale. Naturalmente, la cosa faceva parte del gioco.

Qualcuno, però, fra cui Andrea Sarubbi – che qui abbiamo più volte plaudito per aver ideato #opencamera, l’hashtag su Twitter in cui seguire i lavori dall’interno di Montecitorio – ha preso @palazzochigi talmente sul serio da arrivare addirittura a segnalarlo alla polizia postale. Sarubbi ha poi sentito il bisogno di spiegare e di scusarsi. Impossibile dire se sia stata la sua segnalazione a generare il pasticciaccio.

Ma il risultato – oltre a evidenziare che il web è ben lontano dall’essere compreso nelle sue manifestazioni, e oltre a far rabbrividire perché qualcuno possa aver davvero pensato che quello fosse un account ufficiale – è che @palazzochigi ora non esiste più, dopo essere esistito, indisturbato, per oltre un anno.

Come dire: scherza coi santi (e Berlusconi) lascia star Monti.

Ultime notizie su Governo Italiano

Tutto su Governo Italiano →