Il Governo Monti c’è già – Chi sono i Ministri? Il Governo dei bocconiani e dei tecnocrati?

L’Agi fa uscire la squadra di Monti. Troverà conferme? Intanto vediamo foto e biografie dei papabili.

di


I Ministri del Governo Monti sarebbero già noti. Prima ancora delle dimissioni di Silvio Berlusconi. Prima ancora della nomina di Mario Monti. Con un’irritualità e una fretta inaudite e mentre è ancora in corso la seduta – l’ultima di questa legislatura, probabilmente – alla Camera. L’Agi, agenzia di stampa che cita fonti bene informate, fa uscire la lista della squadra. Berlusconi avrebbe già dato il suo consenso, chiedendo però che Gianni Letta rimanga incluso. Come vicepresidente del Consiglio? Vedremo. Intanto, ecco i nomi, i ruoli, brevi note biografiche di quelli che secondo l’Agi fanno parte della squadra-monti. Attendiamo conferme, naturalmente.

Ministro dell’Economia e delle Finanze

Guido Tabellini Guido Tabellini, classe 1956, è il rettore dell’Università Commerciale Luigi Bocconi di Milano, presso la quale è anche professore di economia. Il suo curriculum vitae è quello del tipico uomo bocconiano (liberista, dunque). Si laurea in Economia nel 1980 a Torino. Consegue il dottorato alla UCLA negli USA, è assistant professor e associate professor per cinque anni presso la Stanford University, passa dalle università di Cagliari e Brescia prima di approdare alla Bocconi (presso la quale ha diretto anche l’istituto di ricerca dell’IGIER).

Ministro dello Sviluppo

Carlo Secchi - Ministro Sviluppo Carlo Secchi è un altro docente della Bocconi, di cui è stato rettore fra il 2000 e il 2004, già Senatore della Repubblica e Parlamentare europeo (gruppo di appartenenza: Partito Popolare Italiano; Scudo Crociato; Cristiani Democratici Uniti).

E’ stato vice-presidente della CEMS (1988-1993) ed è stato presidente dal 1990 al 1993 dell’European Association of Development Research and Training Institutes (EADI). E’ vicepresidente dell’Associazione Universitaria di Studi Europei (AUSE). Ha svolto attività tecnico-scientifica per enti pubblici e organismi internazionali. Partecipa agli organi direttivi di fondazioni a carattere tecnico-scientifico. E’ stato ricercatore presso il Netherlands Economic Institute di Rotterdam (1970/72) e visiting professor presso la Erasmus University di Rotterdam (1978), la HEC di Parigi (1988-1990), la Wirtschaft Universität di Vienna (1991) e il Centre for European Studies della Chulalongkorn University di Bangkok (1999). Ha insegnato presso le Università di Milano, Sassari e Trento, dove ha diretto il Dipartimento di Economia.

I Ministri del Governo Monti
I Ministri del Governo Monti
I Ministri del Governo Monti
I Ministri del Governo Monti
I Ministri del Governo Monti

Ministro dell’Istruzione

Lorenzo OrnaghiLorenzo Ornaghi, laureato in Scienze politiche presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore, dal 1980 al 1987 svolge attività di ricerca nell’ateneo cattolico milanese. Nel 1987 diventa Professore associato di Scienza della politica all’Università degli Studi “G. D’Annunzio” di Teramo.
Nel 1990 viene chiamato all?Università Cattolica, dove nel 1994 diventa Professore di prima fascia di Scienza politica. Dal 1998 al 2002 è prorettore.
Dal 1° novembre 2002 è Rettore dell’Università Cattolica del Sacro Cuore.

Ministro delle Infrastrutture

Lanfranco Senn Lanfranco Senn è un docente della Bocconi.

Note biografiche
Nato il 21 dicembre 1943. Laureato in Economia e Commercio presso l’Università Bocconi. Master of Arts in Regional Science presso la University of Pennsylvania.

Curriculum Accademico
Professore ordinario di Economia Regionale. Già Direttore dell’Area Economia della SDA Bocconi. Già Presidente dell’Associazione Italiana di Scienze Regionali. Direttore del CERTeT, Centro di Ricerca in Economia Regionale, Trasporti e Turismo. Direttore del Master in Economia e Management dei Trasporti, della Logistica e delle Infrastrutture. Fino al 2005 Coordinatore del Corso di Laurea in Amministrazioni Pubbliche e Istituzioni Internazionali. Membro del Comitato Ordinatore dell’Università della Svizzera Italiana a Lugano. Ha in precedenza insegnato presso le Università di Trento, di Bari, di Bergamo e l’Università Cattolica di Milano. E’ stato visiting professor presso il Politecnico di Zurigo e presso l’Università Hitotsubashi di Tokyo. Esperto delle Direzioni Generali delle Politiche Regionali e dei trasporti dell’Unione Europea. E’ Presidente di Metropolitana Milanese Spa.

Ministro della Giustizia

Cesare Mirabelli
Cesare Mirabelli

Già vicepresidente del Consiglio superiore della magistratura dal 1986 al 1990. Nominato giudice costituzionale dal Parlamento il 14 novembre 1991, giura il 21 novembre 1991. È eletto presidente il 23 febbraio 2000. Cessa dalla carica di presidente il 21 novembre 2000.
Dal 2006 è membro del consiglio superiore della Banca d’Italia.
Allievo di Pietro Gismondi. È professore ordinario di diritto ecclesiastico presso l’Università degli studi di Roma Tor Vergata nonché presso l’Università Europea di Roma, e di diritto costituzionale nella Pontificia Università Lateranense di Roma. Ricopre inoltre la carica di consigliere generale presso lo Stato della Città del Vaticano, il ruolo più elevato che un laico possa ricoprire in Vaticano.
Riveste inoltre la qualifica, in seno alla FIGC, di componente della commissione di garanzia della giustizia sportiva, presieduta da Pasquale De Lise. E’ direttore scientifico dell’Istituto regionale di studi giuridici del Lazio Arturo Carlo Jemolo.

Infine, agli esteri ci sarebbe Giuliano Amato, che non ha certo bisogno di presentazioni, e il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio sarebbe Enzo Moavero Milanesi