Oggi il governo si dimette, ma c’è chi chiede il passo indietro a Fini

Il governo Berlusconi è prossimo alle dimissioni, ma Daw ricorda una vecchia promessa di Fini fatta ad Annozero

di bruno

Oggi è il gran giorno: finisce il governo Berlusconi. Però, a destra, qualcuno vuole le dimissioni del Presidente della Camera. Il video che vedete qui sopra è tratto da una puntata di Annozero ed è stato ripreso da Daw. Fini aveva detto:

“Io sono pronto a dimettermi da presidente della Camera nello stesso momento in cui Berlusconi si dimette da presidente del Consiglio.”

Forse pochi di noi ricordavano questa promessa: cosa farà Fini? Si dimetterà subito dopo Berlusconi (proprio quando deve salire al Colle per le consultazioni per il nuovo governo)? Aspetterà qualche giorno? Rimarrà al suo posto? Il futurista, organo molto vicino al Presidente della Camera, ha commentato così la richiesta di Daw (pur senza nominarlo):

“C’è stato un momento in cui si era prospettata la possibilità di «dimissioni congiunte» per venir fuori da questa polemica dei patti traditi. È stato il presidente della Camera a lanciare questa sfida chiudendo il congresso di Milano. […] Silvio Berlusconi non si è dimesso né lo farà. Il suo è un passaggio obbligato avendo constatato l’assenza in Parlamento di numeri sufficienti a reggere ancora il suo esecutivo. E la conferma è arrivata nelle stesse ore da uno degli uomini più fedeli al Cavaliere. «Noi abbiamo perso, Fini ha vinto», è stata la conclusione lucida del ministro Gianfranco Rotondi.”

Insomma, secondo il futurista Fini deve restare al suo posto (anche usando un artificio retorico interessante: Berlusconi è obbligato a dimettersi, non lo fa di sua volontà e quindi Fini non deve lasciare la Presidenza della Camera). E voi che ne pensate? Fini si deve dimettere?

Ultime notizie su Crisi di governo

Tutto su Crisi di governo →