Rinasce il Cinema Airone di Roma, sarà un luogo di produzione culturale

Potrebbe presto risorgere dalle sue ceneri, nelle vesti di un nuovo spazio polifunzionale per cinema, teatro, danza e produzione culturale, il vecchio cinema Airone realizzato tra il 1952 ed il 1956 dall’architetto razionalista Adalberto Libera. E’ infatti partito oggi l’iter per il restauro della storica struttura del quartiere Appio. Il nuovo “CineAirone”, questo il nome


Potrebbe presto risorgere dalle sue ceneri, nelle vesti di un nuovo spazio polifunzionale per cinema, teatro, danza e produzione culturale, il vecchio cinema Airone realizzato tra il 1952 ed il 1956 dall’architetto razionalista Adalberto Libera. E’ infatti partito oggi l’iter per il restauro della storica struttura del quartiere Appio.

Il nuovo “CineAirone”, questo il nome del futuro spazio, rinascerà grazie ad uno stanziamento di 1,5 milioni arrivato dal Comune di Roma. Il progetto, i cui tempi sono ancora incerti, prevede la messa in sicurezza dell’edificio e la succesiva trasformazione dell’ex cinema in un’auditorium multimediale attento all’ambiente grazie all’uso di pannelli fotovoltaici ed al recupero dell’adiacente area verde. Al suo interno saranno restaurati gli affreschi originali ma il nuovo cinema sarà all’avanguardia dal punto di vista tecnologico. A maggio-giungo, hanno promesso in Comune, il progetto sarà pronto. Poi potrà essere bandita la gara.

Lo spazio sarà gestito da un’associazione di giovani attori italiani, chiamata Actor’s Center, capitanati da Roberto Zibetti volto noto di film quali Io ballo da sola o Radiofreccia. Nell’iniziativa sono stati coinvolti anche Pierfrancesco Favino, Claudia Gerini, Claudio Santamarisa e Carolina Crescentini.

Foto: Europaconcorsi