Crisi economica, Berlusconi: non è colpa mia, il governo lavora bene

Mentre lo spread e la disoccupazione giovanile volano, il premier fugge dalle proprie responsabilità

di bruno


Prima di parlarvi del grafico (che credo molti di voi avranno già visto), ecco le ultime dichiarazioni di Berlusconi, in un articolo di Paolo di Caro sul Corriere della Sera:

Queste fibrillazioni non dipendono dalla mia presenza o da quello che sta facendo il governo, che ha imboccato la via giusta. La speculazione ha puntato l’Italia e la risposta che va data deve essere globale, noi non possiamo fare molto di più di quello che stiamo facendo. E sicuramente non potrebbe farlo un altro governo: voglio vederlo un esecutivo tecnico di gente divisa su tutto affrontare le riforme sulle quali ci siamo impegnati noi.”

E mentre arrivano notizie terrificanti sia sul fronte dello spread tra i titoli di stato italiani e quelli tedeschi (qui la diretta di Bloomberg, mezz’ora fa c’è stato un nuovo record: 437 punti base) che su quello della disoccupazione, soprattutto giovanile (quasi un giovane su tre non lavora, secondo l’Istat), il governo che fa? Secondo la Stampa, Berlusconi starebbe cercando il “colpo di teatro” da presentare in Europa ma, forse, invece di pensare a “mandrakate” varie, sarebbe meglio riguardare il grafico (sempre di Bloomberg) che abbiamo pubblicato qui sopra.

Si tratta dello spread tra i Btp decennali italiani e i corrispondenti titoli di stato tedeschi. Se il 2 Novembre 2010 lo spread era circa dell’1,5%, oggi si supera abbondantemente il 4%. In un solo anno. Chi è stato Presidente del Consiglio nell’ultimo anno?

Ultime notizie su Legge di Bilancio

Tutto su Legge di Bilancio →