Anzio: picchia la compagna incinta e le getta addosso dell’acido

L’uomo poco prima aveva preteso dalla donna 50 euro per comprarsi della cocaina.

Al culmine di una lite ha picchiato la convivente incinta sulla pancia, le ha lanciato addosso oggetti, coltelli da cucina e perfino dell’acido muriatico che la donna è riuscita a scansare.

Un italiano di 38 anni è stato arrestato la scorsa notte sul litorale romano, ad Anzio, mentre la compagna, di 37 anni, pure lei del posto, è stata soccorsa e ricoverata in ospedale con un trauma cranico e diverse contusioni sul corpo, addome compreso.

Secondo i primi accertamenti medici la donna non rischia di perdere il figlio che porta in grembo. Ad avvisare il 113 erano stati alcuni vicini di casa che avevano sentito le grida provenire dall’abitazione della coppia.

I militari dell’Arma si sono precipitati sul posto e hanno faticato non poco per immobilizzare l’uomo, soggetto già noto alle forze dell’ordine, che tra l’altro era sotto l’effetto di cocaina.

Secondo la ricostruzione dei carabinieri poco prima il 38enne aveva costretto la compagna a dargli 50 euro per acquistare la droga poi consumata a casa sotto gli occhi della donna. Subito dopo, per futili motivi, l’arrestato ha aggredito e percosso la compagna, lanciandole contro quello che si trovava a tiro.

Alla donna sono stati assegnati una ventina di giorni di prognosi. L’aggressore è stato immediatamente tradotto nel carcere di Velletri (RM) per le accuse di lesioni personali, rapina aggravata e resistenza a pubblico ufficiale.

(Nel video in alto: Picchia la moglie incinta – Taranto, gennaio 2014)

© Foto Getty Images – Tutti i diritti riservati

I Video di Blogo

Gli ultimi minuti di vita di George Floyd