Tav, busta con proiettile per sindaco e assessore di Susa

Minacce per il primo cittadino Gemma Amprino e l’assessore ai Trasporti Salvatore Panaro.

Gemma Amprino, sindaco di Susa, e Salvatore Panaro, assessore ai Trasporti, sono i destinatari di due buste con dentro dei proiettili.
Nella lettera indirizzata al primo cittadino che, come quella per Panaro, è stata intercettata e fermata all’ufficio postale, c’è un messaggio scritto in stampatello:

“Il prossimo proiettile non sarà nella busta. Se inizierai i lavori a Susa sei finita e il proiettile sarà nel tuo corpo”

Il messaggio per Panaro che accompagnava il proiettile di una 44 magnum recita invece:

“Sei su un binario morto la vita è appesa ad un filo, continua a leccare il culo alla Sindaco e la Pasqua la passerai all’obitorio”

La Digos ora sta indagando per capire chi sono i responsabili, visto che, ovviamente, su nessuna delle due buste è indicato il mittente.
Gemma Amprino in questi giorni sta preparando la lista da presentare alle prossime elezioni amministrative con sette nuovi nomi, ora teme che le minacce subite da lei e da un altro membro della sua giunta possano creare un clima di paura intorno alle elezioni.

Per il sindaco Amprino è la quinta volta che una lettera minatoria le viene indirizzata, a volte con i proiettile altre volte senza. A La Stampa ha detto di essere certa che le persone che hanno a cuore la democrazia, favorevoli o contrarie alla Tav, isoleranno i violenti, autori di questi gesti, perché le loro azioni sono un’offesa ai principi della Costituzione italiana.

Amprino poi ha aggiunto:

“Confidiamo sul fatto che le istituzioni nel loro complesso si attivino con ancora maggior determinazione a tutelare la vita democratica in modo che ognuno possa liberamente la propria opinione su questo come su tutti gli altri argomenti. Rispetto che per le persone che per la prima volta si presentano nella nostra lista, in questo clima difficile”

I Video di Blogo