Cagliari: Nainggolan litiga con la moglie, rischia una denuncia per maltrattamenti

Il calciatore della Roma si difende dall’accusa di aver picchiato la moglie: “Non ho assolutamente messo le mani addosso!!! Ma scherziamo…?!”. La donna però presenta escoriazioni e lesioni sul corpo. Prognosi di 20 giorni.

Radja Nainggolan, il 25enne calciatore della Roma ed ex del Cagliari rischia una denuncia per maltrattamenti in famiglia dopo che ieri pomeriggio è stato sorpreso nel capoluogo sardo a litigare violentemente con la moglie Claudia Lai, di 32 anni.

L’acceso diverbio si sarebbe consumato nel un po’ in strada un po’ all’interno dell’auto in sosta di Nainggollan, il tutto davanti alla figlia piccola della coppia. I carabinieri del Nucleo operativo radiomobile di Cagliari sono intervenuti intorno alle 17, a seguito della segnalazione di una passante che aveva notato un uomo e una donna litigare con veemenza.

Quando i militari sono arrivati sul posto, in via Campidano, la moglie del centrocampista era dentro l’auto, in lacrime. Dietro la furibonda lite potrebbero esserci secondo chi indaga questioni di gelosia.

In base a una prima ricostruzione dei fatti Nainggolan avrebbe addirittura picchiato la moglie, come proverebbero le escoriazioni e le lesioni riscontrate presso l’ospedale San Giovanni di Dio di Cagliari, dove alla donna sono stati assegnati venti giorni di prognosi, scrive la Repubblica.

Claudia Lai comunque non avrebbe nessuna intenzione di sporgere denuncia contro il marito, mentre il calciatore con un tweet di stamattina si difende dalle accuse:

I carabinieri però vogliono vederci chiaro e capire se quello di ieri sia stato un singolo episodio o se in passato Nainggolan abbia avuto comportamenti analoghi, se sia insomma recidivo. In questo caso scatterebbe la denuncia per maltrattamenti in famiglia.

© Foto Getty Images – Tutti i diritti riservati