Padova: studente di 22 anni si suicida all’Università

Shock all’ateneo veneto: a morire uno studente vicentino iscritto a Fisica che si è lanciato dalla tromba delle scale della Facoltà di Matematica. Indagano i carabinieri.

    Aggiornamento ore 16:20. Si chiama Nicola Casarin lo studente che si è suicidato stamane verso le 7:30 presso la facoltà di Matematica dell’Università di Padova lanciandosi dalla tromba delle scale, al settimo piano. Il cadavere è stato rinvenuto nell’atrio dell’edificio noto come Torre di Archimede. Secondo le prime informazioni raccolte dagli investigatori il ragazzo da qualche tempo soffriva di depressione.

Tragedia con i contorni del giallo a Padova, dove questa mattina uno studente universitario vicentino di 22 anni è precipitato giù per la tromba delle scale del dipartimento di Matematica, morendo sul colpo.

Non si tratterebbe di un terribile incidente provocato da una disattenzione o da un malore, i carabinieri piuttosto dopo i primi rilievi e accertamenti propendono per l’ipotesi del suicidio.

Il ragazzo, laureando in Fisica, si sarebbe tolto la vita facendo un volo di 20 metri. Sulle eventuali motivazioni dell’estremo gesto si indaga in queste ore.

La direttrice del dipartimento di Fisica e Astronomia dell’Università di Padova Francesca Soramella ai microfoni di Tv7 Triveneto ha detto:

“È una notizia che ha sconvolto il dipartimento. Sono ancora scioccata perché il ragazzo ha l’età dei miei figli.”

A sostegno della pista seguita dai militari dell’Arma ci sarebbero dei biglietti manoscritti trovati nell’abitazione in cui alloggiava lo studente, biglietti in cui il giovane avrebbe annunciato di volersi suicidare.

Lo studente non si è buttato da una finestra della facoltà di Matematica come era stato scritto nei primi lanci di agenzia. Alla scena non avrebbe assistito nessun testimone.

(In aggiornamento)