Il Facchino accerchiato

Una volta era una pausa piacevole e rinfrescante, ora abbeverarsi alla botte di via Lata è diventata un’impresa…


C’è poco da fare, i dissuasori a Roma spesso peggiorano la situazione. Perché permettono all’imbecille di turno di considerare lo spazio limitrofo, evidentemente parcheggiabile.

Ecco qui, siamo in via Lata, davanti al Facchino imprigionato. In questo caso sono i motorini (che solo a Roma hanno totale libertà d’ingombro) hanno pensato bene di affiancarsi ovunque intorno ai colonnotti dissuasori, quelli falcidiati da ogni genere di vandalismo.

Quelli che dovrebbero proteggere il nasone con la botte, che offre acqua fresca ai passanti. Ormai così quasi del tutto irraggiungibile. Statua parlante restaurata qualche tempo fa, che se potesse parlare davvero, bestemmierebbe…

Il Nasone di via Lata imprigionato
Il Nasone di via Lata imprigionato