Censimento a Roma: come si compila? Dove si consegna? Tutto quello che c’è da sapere

Censimento a Roma: come si compila? Dove si consegna? Tutto quello che c’è da sapere


Dal prossimo 9 ottobre sarà possibile compilare e consegnare il “15° Censimento della popolazione e delle abitazioni” che coinvolgerà circa 61 milioni di persone su tutto il territorio nazionale. Due le modalità per inviare le risposte alle domande: quella online (con codice fiscale dell’intestatario e la password stampata in basso a destra sul modello ricevuto) e quella che prevede la compilazione di un modulo cartaceo. Se la pagina web è già disponibile a questo indirizzo e verrà attivata alla data stabilita, quello cartaceo sta raggiungendo le abitazioni dei cittadini.

Dal 10 ottobre al 20 novembre sarà possibile restituirlo, con consegna in busta chiusa effettuata presso gli sportelli degli uffici postali (prendendo il numero come per una qualsiasi operazione di sportello) e gli Uffici Decentrati di Censimento (in via di allestimento). Ovviamente in entrambi i casi sarà rilasciata una ricevuta dall’impiegato che riceverà il plico. Buone notizie per i ritardatari o i distratti: dal 21 novembre al 29 febbraio 2012, saranno inviati sul campo i rilevatori per verificare le mancate risposte, per consegnare il modello a coloro che non l’hanno ricevuto per posta ma che hanno dimora abituale a Roma a seguito di variazioni anagrafiche (dal 1° gennaio all’8 ottobre 2011), per censire le convivenze, le abitazioni non occupate e gli edifici.

Vi ricordiamo inoltre che la compilazione del questionario del Censimento è obbligatoria (lo stabilisce l’art.. 7 del decreto legislativo 322/1989), ma non è obbligatorio rispondere ai quesiti riguardanti i dati sensibili (dalla domanda 8.1 alla domanda 8.4). Per ogni dubbio potete comunque telefonare al 800-069-701 il numero verde gratuito dell’ISTAT o recarvi presso i “Census Point” disseminati per la Capitale a partire dal 7 ottobre.