Napoli, sequestro di merce contraffatta per oltre 10 milioni di euro

In totale sono stati sequestrati oltre un milione e 200 mila pezzi tra cover per telefoni, giocattoli, foulard e orologi, ma anche articoli di cartolerie e carte da gioco.

Importantissimo sequestro della Guardia di Finanza tra Napoli e Casoria, un duro colpo inflitto a un’azienda attiva nella contraffazione di marchi di note griffe, italiane e non solo.

Le indagini sono state avviate quando in uno show-room nel quartiere Arenaccia sono state trovate cinture di noti marchi – Louis Vuitton, D&G, Fendi, Burberry, Hermes, Gucci, Armani e Guess – risultate contraffatte e da lì i militari sono riusciti a risalire al laboratorio clandestino in cui venivano realizzati i prodotti.

All’interno della struttura, e in due laboratori clandestini ad essa collegati siti tra Napoli e Casoria, gli agenti del Comando provinciale della Guardia di Finanza di Napoli hanno rinvenuto un ingente quantitativo di merce falsa: oltre 18 mila accessori e 1500 cinture in fase di lavorazione, tutti recanti loghi falsificati, e macchinari industriali utilizzati per la realizzazione dei prodotti.

In totale sono stati sequestrati oltre un milione e 200 mila pezzi tra cover per telefoni, giocattoli, foulard e orologi, ma anche articoli di cartolerie e carte da gioco, oltre ad adesivi recanti i loghi falsificati di grandi aziende come Samsung, Disney, Adidas, Hello Kitty, Louis Vitton, Chanel, Gucci e Armani.

I prodotti, secondo una stima delle autorità, se immessi sul mercato avrebbero fruttato agli organizzatori oltre 10 milioni di euro.

(nel video un’operazione simile, condotta sempre a Napoli pochi mesi fa)