Patto fra 17 minorenni, incinte insieme per “colpa” di Juno

17 ragazzine del liceo di Gloucester nel Massachusetts (la stessa terra delle Streghe di Salem) tutte fra i 15 e i 16 anni, sono rimaste incinte. Altre 140 altre ragazze si sono sottoposte a un test di gravidanza. E considerando che nel liceo ci sono 1200 ragazzi la cifra è altissima. Si parla tanto di

17 ragazzine del liceo di Gloucester nel Massachusetts (la stessa terra delle Streghe di Salem) tutte fra i 15 e i 16 anni, sono rimaste incinte. Altre 140 altre ragazze si sono sottoposte a un test di gravidanza. E considerando che nel liceo ci sono 1200 ragazzi la cifra è altissima.

Si parla tanto di anticoncezionali e dell'ignoranza dei ragazzi in materia di sesso ma stavolta non si è trattato di "incidenti" casuali capitati per una strana coincidenza nello stesso liceo e nello stesso momento. Le ragazzine infatti avevano stretto un patto fra di loro per fare figli in modo da riceverne l'amore incondizionato e per allevarli insieme, senza sposarsi. Forse è ancora più irresponsabile che se fosse successo per qualche intoppo con gli anticoncezionali.

Ad insospettire è stato il fatto che il numero delle gravidanze nel liceo si era quadruplicato e moltissime ragazzine chiedevano di fare il test in infermeria. E se il test era negativo davano in escandescenze o si rattristavano: infatti chi non era riuscita a rimanere incinta rimaneva delusa per il fallimento della "missione".

Intanto è scattata la "caccia al babbo": uno dei padri sarebbe un minorenne, un altro un senza tetto di 24 anni e un altro sarebbe un poco di buono secondo il preside del liceo, shockato dalla vicenda. Pinkblog riporta che i responsabili del reparto medico della scuola si sarebbero dimessi.

Secondo una signora intervistata dal Time che ha riportato la notizia, sul patto potrebbe avere influito il film "Juno", che parla della gravidanza di una sedicenne che dopo essere rimasta incinta "per caso" decide di dare il figlio in adozione e di cercare lei stessa la famiglia migliore. Qualcun altro accusa invece il film "Molto Incinta", una variazione sul tema del sesso occasionale.

MedicinaLive segnala anche l'allarme per il telefilm "Zoey 101", interpretato dalla giovane sorella 17enne di Britney Spears, Jamie Lynn, che ha appena partorito una bambina (della sorella e delle sue maternità vi rimandiamo a Blogosfere Spettacoli).

Si è sentito parlare spesso dell'effetto che secondo alcuni i media avrebbero su alcune menti. Sotto accusa sono finiti i videogiochi per il massacro della Columbine (qui un approfondimento sul tema da un sito di videogiochi), i film violenti per il massacro della Virginia Tech di cui vi avevamo parlato in questo post, la musica per le Bestie di Satana e persino i fumetti per l'omicidio di Meredith Kercher.

Ma può la visione di un telefilm o un film aver ispirato 17 (o forse più) ragazzine per fare una cosa del genere? Metteranno il divieto per i minori o il "parental advisory" (come c'è già per alcuni film, alcuni dischi e alcuni videogiochi) per la visione di film in cui ci sono scene di sesso o qualcuna rimane incinta?