Volley, World League 2013 | Per l’Italia sconfitta per nulla amara contro la Russia

Gli azzurri di Mauro Berruto restano primi da soli in testa alla Pool B.

Gli azzurri dell’Italvolley possono archiviare positivamente questo terzo weekend della World League 2013 grazie ai quattro punti guadagnati a Surgut, in casa dei campioni olimpici della Russia (anche se quasi nulla è rimasto della squadra dell’anno scorso). Dopo la bella vittoria di ieri, per i ragazzi di Mauro Berruto oggi è arrivata una sconfitta al tie-break che brucia molto poco, perché permette a Savani e compagni di restare primi da soli in testa alla Pool B con ottime possibilità di arrivare alla Final Six di Mar De La Plata da primi della classe, basta non fare scherzi nelle prossime due settimane con Iran e Serbia.

Il prossimo appuntamento è nel tempio del volley italiano, al PalaPanini di Modena, venerdì prossimo, 28 giugno alle ore 20 con il primo match contro l’Iran di Julio Velasco, partita che sarà poi replicata al Pala Serradimigni domenica 30 giugno alle 19.

16:49 – Parodi annulla il primo match point, poi però i russi segnano il punto decisivo del 15-12 al tie-break, ma la sconfitta non è poi così amara per gli azzurri che vanno via da Surgut con quattro punti in due giorni e sono primi da soli in testa alla Pool B.
Risultato finale: Russia – Italia 3-2 (25-23, 25-23, 26-28, 23-25, 15-12) 

16:48 – Con Pavlov la Russia guadagna tre match point.

16:48 – Mani fuori di Birarelli, 13-11 per i russi.

16:46 – Pasticciano Vettori e Travica, 13-10 per la Russia. Berruto chiama di nuovo il time-out.

16:45 – Fuori purtroppo una palla di Parodi, 12-10 per la Russia, Berruto chiama il time-out.

16:45 – Mani fuori per Pavlov, 11-10 per la Russia.

16:44 – Ancora Vettori per a parità.

16:44 – Un altro errore in battuta con Vettori, 10-9 per la Russia.

16:43 – Vettori ristabilisce la parità, 9-9.

16:43 – Poi però Beretta sbaglia in battuta, 9-8 per la Russia.

16:43 – Parità raggiunta dagli azzurri sull’8-8 dopo il cambio campo.

16:42 – Cambio di campo con la Russia avanti sull’8-6.

16:41 – Gli azzurri restano appiccicati agli avversari, 7-6 per i padroni di casa.

16:40 – La Russia torna a +2, 7-5.

16:40 – Con Parodi Italia a -1.

16:39 – Prova a mantenersi sul +2 la Russia, 6-4.

16:38 – Peccato aver perso Zaytsev per il finale di questa partita.

16:37 – L’opposto di Piacenza poi sbaglia il servizio, ma Pavlov fa lo stesso dall’altra parte, 4-3 per la Russia.

16:37 – A segno Vettori, 3-2 ora per i padroni di casa.

16:36 – La Russia si porta sul 3-1.

16:35 – Il secondo punto della Russia è dovuto a un’altra invasione di Beretta che deve certamente sistemare questo suo difetto a muro.

16:33 – Errore di Vettori e primo punto che va alla Russia all’inizio del tie-break.

16:30 – Veramente incredibile questa Italia, la partita sembrava finita al terzo set, invece, ora gli azzurri si giocano tutto al tie-break e comunque, anche se dovessero perdere, potranno considerare questo weekend estremamente positivo.

16:29Vettori segna il punto del 25-23! Si va al tie-break e l’Italia è certamente prima da sola in testa alla Pool B!

16:27 – L’Italia mette a segno un muro, ma l’arbitro assegna il punto alla Russia perché Beretta ha invaso, 24-23, resta un set-point. Di nuovo time-out.

16:25 – Due set point per l’Italia 24-22. Altro time-out chiamato dalla Russia.

16:24 – Errore di Spiridonov, 23-22 per l’Italia. Voronkov chiede il time-out.

16:23 – L’Italia con Parodi pareggia, 22-22.

16:23 – Dunque dopo tanto chiacchierare si riparte dal 22-21 per la Russia.

16:21 – No, cambio di decisione degli arbitri che assegnano il punto alla Russia perché Travica aveva toccato prima che la palla andasse sull’asta.

16:20 – Prendono l’asta i russi, 22-21 per l’Italia.

16:19 – Sempre avanti un punto la Russia, 21-20.

16:18 – 20-19 per la Russia e intanto serve del ghiaccio sulla caviglia di Zaytsev.

16:18 – 19-18 per l’Italia, vincere questo set potrebbe essere decisivo per la World League degli azzurri.

16:17 – Azzurri avanti 18-17.

16:15 – Il punto viene dato all’Italia, c’era un’invasione, 17-17.

16:14 – Cercano di mantenersi sul +2 i padroni di casa, 18-16 ora per loro e intanto Zaytsev sembra essersi fatto male a una caviglia.

16:13 – Al rientro in campo gli azzurri provano a rifarsi sotto 16-15 per i russi.

16:12 – Si va al secondo time-out tecnico sul 16-14 per la Russia.

16:10 – La Russia prova a staccarsi e va sul 14-12.

16:09 – Si procede sempre in parità, 12-12.

16:08 – Spedisce la palla fuori lo Zar ed è 11-11.

16:08 – Con Zaytsev contro-sorpasso, 11-10 per gli azzurri.

16:07 – Fuori una palla di Ashchev, 10-10.

16:07 – Sorpasso della Russia che va sul 10-9.

16:05 – Azzurri riacciuffati sull’8-8.

16:03L’Italia va al primo time-out tecnico del quarto set sull’8-6.

16:02 – Italia avanti 7-5.

16:01 – Berruto ha confermato Fedrizzi al posto di Savani in questo set.

16:00 – Provano a portarsi avanti gli azzurri, ma vengono puntualmente raggiunti, poi superati e poi di nuovo raggiungono il pareggio, 5-5.

16:00 – Sempre parità, 3-3 tra Italia e Russia.

15:58 – Comincia all’insegna della parità il quarto set, 2-2.

15:53 – L’Italia ha annullato ben otto match point alla Russia e ha vinto il terzo set dopo aver perso i primi due per 25-23.

15:52 – Altro muro vincente e l’Italia vince il set incredibilmente per 28-26!!!
Incredulo anche Berruto…

15:52 – Match-point per la Russia, bel muro degli azzurri per annullarlo.

15:51 – Zaytsev ristabilisce la parità, 26-26.

15:51 – Parodi però sbaglia in battuta e regala alla Russia il settimo match-point.

15:50 – Ottiene un altro match point la Russia, Parodi lo annulla.

15:49 – Annullato anche l’ultimo match-point, parità 24-24, si va ai vantaggi.

15:48 – Anche Beretta annulal un match-point, 24-23 per la Russia ora. Altro time-out.

15:48 – Con un ace Travica annulla un altro match-point.

15:47 – Sul 24-21 la Russia chiama il time-out.

15:46 – A partita praticamente finita l’arbitro ammonisce Spiridonov

15:45 – Cinque match point per la Russia,, annullato il primo da Zaytsev, 24-20.

15:44 – La Russia  a un passo dalla vittoria, 23-19.

15:42 – 21-16 per la Russia, sempre +5.

15:40 – 19-14 per la Russia, ormai siamo quasi nella fase decisiva del set e anche del match.

15:38 – Sul 17-12 per la Russia Berruto chiama di nuovo il time-out.

15:35 – Si va al secondo time-out tecnico con la Russia in vantaggio per 16-11.

15:33 – Vola al +5 la Russia, 15-10.

15:32 – Russia sul +4, 13-9.

15:29 – Con Zaytsev si va al -2, 9-7 per i russi.

15:26 – Si va al primo time-out tecnico del terzo set sull’8-5 per la Russia.

15:24 – 6-3 per la Russia, Savani non riesce a battere bene neanche oggi.

15:22 – La Russia va sul 4-1, sempre troppo in difficoltà l’Italia a inizio set in questa partita.

15:20 – Il primo punto del terzo set è russo, ma poi Spiridonov sbaglia il servizio ed è 1-1.

15:19 – L’obiettivo dell’Italia ora è di arrivare al tie-break, anche perdendo resterebbe sola in testa alla classifica della Pool B, altrimenti avrà la Russia a farle compagnia.

15:16 – Pavlov segna il punto che permette alla Russia di aggiudicarsi anche il secondo set per 25-23.

15:15 – Parodi annulla il primo set-point.

15:14 – Pasticcio in difesa, la Russia ha due set-point, 24-22.

15:14 – 23-22, l’Italia a -1 grazie a un ace di Birarelli.

15:12 – 23-20 ora per i padroni di casa, Vettori ha pestato la linea sul servizio.

15:10 – Sul 22-19 per la Russia il ct Berruto chiama il time-out.

15:09 – 21-17 ora per i russi, l’ultimo punto azzurro è stato un bel colpo di Zaytsev.

15:07 – 19-16 per la Russia, si sale a -3 quando si sta per entrare nella fase decisiva del set. Intanto Voronkov chiama il time-out.

15:05 – Con un errore russo e un ace di Travica si torna a -4, 18-14 per la Russia.

15:04 – La Russia mantiene il +6, 18-12.

15:03 – La Russia continua a macinare punti, gli azzurri sono molto nervosi, 17-11. Berruto ha chiamato il time-out subito.

15:01 – Si va al secondo time-out tecnico del match con la Russia in vantaggio per 16-11.

15:00 – Momentaccio, anche Vettori si schianta contro il muro della Russia che va sul 15-10.

14:59 – Entra Vettori al posto di Savani, dunque Luca va a fare l’opposto e Zaytsev di banda.

14:59 – La Russia prova a scappare, 13-10.

14:58 – Oggi l’Italia sta incontrando qualche difficoltà in più con i suoi attaccanti a bucare il muro russo. Ora i padroni di casa sono sul +2, 12-10.

14:56 – Si procede in parità, 9-9.

14:54 – Si va al primo time-out tecnico del secondo set sull’8-7 per la Russia.

14:52 – Fuori l’attacco di Spiridonov ed è parità, 6-6.

14:52 – Con Parodi si va a -1, 6-5 per la Russia.

14:50 – Pavlov ora sbaglia, 5-3 per la Russia.

14:50 – Come all’inizio del primo set l’Italia sembra in difficoltà, Russia ora sul +3, 5-2.

14:50 – Con un ace Pavlov porta la Russia al momentaneo +2, 4-2.

14:49 – Il pareggio della Russia è immediato, vedremo se anche questo set sarà in totale equilibrio.

14:48 – Il muro azzurro colpisce e l’Italia va sul 2-1.

14:47 – Il secondo set comincia con un primo punto russo.

14:46 – Si continua a discutere sotto rete

14:45 – Intanto chi ha avuto la possibilità di vedere un fugacissimo replay consentito dalla regia russa è certo che sull’ultimo punto della Russia, quello che ha deciso il set, c’è stata un’invasione e dunque si sarebbe dovuti andare piuttosto sul 24-24…

14:43 – Gli arbitri non hanno cambiato idea sull’ultimo punto, confermato il 25-23 per la Russia.

14:42 – Berruto e Voronkov hanno litigato di brutto, anche Savani ce l’ha con il ct russo.

14:41La Russia si aggiudica il primo set 25-23, ci sono proteste sull’ultimo punto.

14:40 – Due set point per la Russia, annullato il primo, 24-23.

14:40 – Il bello del volley: in tutti i palazzetti del mondo spettatori di tutte le età

14:38 – Spiridonov sbaglia il servizio, poi Pavlov viene murato, 23-22. Ora è la Russia che chiama il time-out.

14:38 – Giovi perde la palla, Russia sul +3, 23-20.

14:37 – Berruto ha chiamato il time-out, non vuole che i suoi perdano la testa per le ingiustizie arbitrali in questo momento decisivo.

14:36 – Sembrava esserci un’invasione di Apalikov, ma l’arbitro non la fischia e la Russia va sul 22:30. Savani sta ancora cercando di fare chiarezza.

14:33 – Le squadre s inseguono sempre punto su punto, 20-19 per la Russia. Berruto ha qualcosa da dire agli azzurri e chiama il time-out.

14:32 – 19-18 per la Russia, arriva la parte più calda del set.

14:30 – Subito due punti per gli azzurri, poi a segno anche i russi, 17-17.

14:29 – Anche oggi Zaytsev ha iniziato un po’ in sordina, ma ieri poi ha messo a segno 30 punti…

14:28 – Si va al secondo time-out tecnico con la Russia avanti di un punto, 16-15.

14:26 – Si continua tra sorpassi e contro-sorpassi, ora siamo di nuovo in parità 14-14.

14:25 – Contro-sorpasso Russia 13-12, ma come ieri nel primo set c’è grande equilibrio.

14:24 – Sorpasso azzurro con Birarelli e poi Parodi, 12-11 per l’Italia.

14:23 – Pareggio immediato, ma poi Savani sbaglia in battuta, 11-10 per i russi.

14:22 – Fischiata un’invasione a Travica, 10-9 per la Russia.

14:21 – Persiste la parità, 9-9.

14:19 – Ed è parità con un mani fuori di zaytsev, 8-8! La Russia ha chiesto il time-out.

14:19 – Invasione di Makarov e l’Italia si porta a -1, 8-7 per i russi.

14:18 – Prova a risalire l’Italia, ora è a -2, 8-6 per la Russia.

14:18 – Subito due punti azzurri con Beretta al servizio e il secondo è un ace.

14:17 – Pensavamo non fosse possibile vestire le ballerine peggio di ieri, invece oggi i russi si sono proprio superati…

14:16 – Tantissimi errori degli azzurri, pessimo inizio, la Russia va al primo time-out tecnico del match sul +5, 8-3.

14:15 – Si porta rapidamente sul +3 la Russia, 6-3.

14:14 – Va fuori una schiacciata di Zaytsev e c’è il sorpasso russo, 4-3 per i padroni di casa ora.

14:14 – Murato Beretta e la Russia raggiunge l’Italia sul 3-3.

14:13 – 3-1 grazie a un’invasione dei russi che già cominciano a parlare un po’ troppo.

14:12 – 2-1 per gli azzurri in questi primissimi attimi di match.

14:11 – Partita iniziata, subito al servizio Spiridonov che sbaglia e allora tocca a Travica. Il primo punto è del muro azzurro.

14:11 – Il sestetto russo

14:10 – Il sestetto azzurro

14:08 – Siamo in attesa dei sestetti iniziali anche se non dovrebbero esserci differenze rispetto a ieri. Intanto le squadre si sono salutate.

14:03 – Tutto pronto per gli inni nazionali! Anche questa volta i russi per suonare l’Inno di Mameli non hanno propriamente lo spartito originale…

14:01 – Ci siamo quasi, i giocatori stanno ultimando il riscaldamento, tra poco inni nazionali e presentazione dei sestetti iniziali.

13:49 – Siamo in attesa del collegamento da Surgut dove da ieri la nazionale italiana di pallavolo maschile è impegnata in una doppia sfida con i padroni di casa della Russia. Seguiremo la partita in diretta con commento, immagini e risultato costantemente aggiornato.

12:00 – Due ore esatte all’inizio del secondo match tra Italia e Russia, gli azzurri, dopo l’ottimo risultato di ieri, possono giocare con tranquillità, i russi, invece, avranno molta più pressione addosso, davanti agli oltre seimila spettatori che tifano per loro e non vogliono assistere a un’altra sconfitta.

Italia-Russia | World League 2013 | Seconda partita in diretta

Stesso luogo, Surgut, e stessa ora, le 14 italiane, di ieri per il secondo match tra Italia e Russia che seguiremo in diretta con commenti, immagini e il risultato aggiornato in tempo reale.

Vada come vada gli azzurri saranno primi nel loro girone anche dopo il terzo weekend della World League 2013. Ma dalla partita di oggi dipende se saranno soli o di nuovo in compagnia. La Russia promette di dare battaglia ancor più di quanto non abbia già fatto ieri per evitare di non raccogliere nemmeno un punto in casa propria contro i ragazzi di Berruto.

Difficile che i russi ripetano la stessa prestazione del primo match, che tra l’altro non hanno nemmeno giocato malissimo, soprattutto nei primi due set che hanno visto le due squadre in equilibrio tanto da richiedere i vantaggi. Nel secondo parziale addirittura i ragazzi di Voronkov hanno annullato ben sei set-point agli azzurri e poi hanno sfruttato l’unico guadagnato a proprio favore chiudendo sul 30-28. La Russia ha dunque dimostrato di che pasta è fatta quando ci si mette davvero d’impegno, anche se poi nei due set successivi gli azzurri hanno vinto con molta più facilità. Il problema dei ragazzi di Voronkov, ma anche di quelli di Berruto, sono stati i tanti, troppi errori commessi, sia in battuta sia negli altri fondamentali.

Se entrambe le squadre oggi riusciranno a essere più concentrate e a pasticciare meno di ieri, certamente potremo assistere a una partita ancora più bella della prima. Anche se molti elementi sono cambiati, soprattutto nella Russia, stiamo parlando di due squadre che meno di un anno fa sono salite sul podio delle Olimpiadi di Londra: la Russia su quello più alto, l’Italia su quello più basso.

Ricordiamo anche quanto questi match siano importanti, oltre che per la World League in sé, anche in vista degli Europei di settembre, dove Russia e Italia sono attese tra le protagoniste.
Il ct Mauro Berruto ha comunque fatto capire più volte che a questa World League ci tiene e che ritiene fondamentale arrivare alla Final Six, ovviamente a primi della Pool sarebbe meglio. Perciò è fondamentale raccogliere quanti più punti è possibile a Surgut e non sottovalutare le sfide successive che, seppur sulla carta meno impegnative, potrebbero nascondere delle insidie: stiamo parlando dei prossimi weekend contro la Serbia e l’Iran di Julio Velasco, l’uomo che ha segnato meravigliosamente la storia della pallavolo italiana.

World League 2013 | Programma e risultati del terzo weekend

Pool A

Venerdì 21 giugno
Francia-Polonia 3-2 (25-23, 21-25, 22-25, 25-21, 15-11)

Sabato 22 giugno
Bulgaria-Argentina

Domenica 23 giugno
Francia-Polonia
Bulgaria-Argentina

Classifica: Brasile 11, Stati Uniti 8, Bulgaria 5, Francia 4, Argentina 3, Polonia 2

Pool B

Venerdì 21 giugno
Russia-Italia 1-3 (24-26, 30-28, 20-25, 17-25)
Iran-Serbia 2-3 (24-26, 23-25, 25-17, 25-14, 16-18

Sabato 22 giugno
Russia-Italia
Germania-Cuba

Domenica 23 giugno
Germania-Cuba
Iran-Serbia

Classifica: Italia 14, Russia 11, Serbia 9, Germania e Iran 1, Cuba 0

Pool C (quarto weekend)

Sabato 22 giugno
Olanda-Portogallo

Domenica 23 giugno
Olanda-Portogallo

Classifica: Canada 12, Olanda e Finlandia 9, Corea del Sud 7, Giappone 6, Portogallo 5

Foto © Fivb

I Video di Blogo

Ultime notizie su World League Volley

Tutto su World League Volley →