World League 2013: splendida vittoria per l’Italia in casa della Russia! Azzurri primi nel girone

Gli azzurri si sono aggiudicati la prima sfida contro la Russia. Sabato 22 giugno la seconda alle 14.

Seguite la seconda partita Italia-Russia in diretta a questo link

Bella partita a Surgut per i ragazzi di Mauro Berruto. Da una parte ci sono state molte imprecisioni, ma dall’altra la soddisfazione di vedere gli azzurri per niente intimoriti in casa dei campioni olimpici. Anche se della squadra che ha vinto l’oro a Londra 2012 è rimasto ben poco, gli uomini di Voronkov fino a oggi non avevano mai perso in World League, lasciando solo un punto alla Serbia.
Savani e compagni prendono dunque tre punti preziosi che li portano al comando in solitaria nella Pool B con 14 punti, mentre la Russia resta a 11. Domani, sempre alle ore 14, si replica con il secondo round di Italia-Russia.

Ecco il tabellino:

Russia – Italia 1-3 (24-26, 30-28, 20-25, 17-25)

Russia: Spiridov 17, Apalikov 11, Pavlov 13, Sivozhelez 9, Ashchev 6, Makarov. Libero: Verbov. Grankin, Zhilin, Zhigalov. N.e: Volvich, Ermakov. All. Voronkov

Italia: Parodi 13, Beretta 8, Zaytsev 30, Savani 19, Birarelli 9, Travica 3. Libero: Giovi. Vettori e Piano. N.e: Fedrizzi, Baranowicz, Rossini. All. Berruto

Arbitri: Georgiev (Bul) e Gaupp (Fra)
Spettatori: 6080. Durata set: 31’, 41’, 28’, 26
Russia: 3 a, 9 bs, 6 m, 21 e
Italia: 5 a, 22 bs, 16 m, 35 e

Oggi la Serbia ha vinto 3-2 in casa dell’Iran di Vesco e dunque ora la situazione in classifica è la seguente nella Pool B: Pool B: Italia 14, Russia 11, Serbia 9, Germania e Iran 1, Cuba 0

16:26 – I russi annullano solo un match-point, poi Sivozhelez sbaglia in battuta e l’Italia vince la partita 3-1 (26-24, 28-30, 25-20, 25-17)!!!

16:25 – Ancora un altro punto, il terzo consecutivo di Zaytsev che regala otto match-point all’Italia, 24-16.

16:24 – 23-16 per l’Italia con lo scatenato Zaytsev.

16:23 – 21-16 per gli azzurri e la Russia chiama il time-out.

16:22 – Perfetto muro di Zaytsev e si va sul 20-16.

16:21 – Errore anche per gli azzurri, ma sono sempre avanti per 18-15. Intanto è stato chiesto di nuovo il challenge perché c’era un’invasione del muro, ma dopo che la palla era già caduta in campo.

16:20 – Punto per Pavlov al rientro in campo, poi però la Russia sbaglia il servizio con Apalikov ed è 18-14 per l’Italia.

16:18 – Ottimo muro di Beretta, 17-13 per gli azzurri. La Russia chiama subito time-out.

16:17 – Va a segno Savani  e al secondo time-out tecnico del quarto set l’Italia è avanti 16-13. Ottima partita anche per il libero Giovi, nella foto qui in basso.

16:16 – Punto per Apalikov, 15-13 per l’Italia.

16:16 – Con Zaytsev si torna sul +3.

16:15 – Con Parodi 14-11 per l’Italia, poi Spiridonov riporta la Russia a -2.

16:12 – Si riavvicina la Russia, 11-10 per l’Italia.

16:11 – Con Zaytsev si va sul 10-8 per l’Italia.

16:08 – Dopo una palla rigiocata più volte, Zaytsev segna l’ottavo punto di questo quarto set e porta i suoi sull’8-6 al primo time-out tecnico.

16:06 – Sul 6-5 per gli azzurri Birarelli si fa male alla caviglia, ma non dovrebbe essere nulla di grave.

16:05 – Dopo il 4-4 l’Italia si riporta avanti. C’è stata ll’ennesima discussione con gli arbitri che non riescono a tenere in pugno la gara.

16:02 – Parodi serve sulla rete, poi ancora un punto di Zaytsev, 4-2.

16:01 – E con Zaytsev è 3-1 per l’Italia.

16:01 – Con Parodi si va sul 2-1.

16:00 – Pallonetto di Savani per il primo punto azzurro nel quarto set, 1-0.

15:58 – Ecco le statistiche dopo il terzo set.

15:56 – Dopo il time-out chiesto dalla Russia, un muro di Ivan Zaytsev consegna all’Italia il set per 25-20, 2-1 ora per l’Italia! 

15:55 – Erroraccio di Sivozhelez per fortuna degli azzurri che ora hanno quattro set point consecutivi.

15:55 – Prima una leggerezza di Parodi, poi una di Apalikov, ora Italia sul 23 a 20.

15:53 – 22-19 per l’Italia ormai siamo nella fase calda del set.

15:51 – Con Parodi si va sul 20-17.

15:51 – Tornano a -2 i russi, 19-17 per l’Italia.

15:50 – I padroni di casa trovano il 16° punto di questo set dopo il time-out.

15:49 – Altro muro vincente degli azzurri con Travica ed è +4, 19-15. La Russia è costretta a chiamare il time-out.

15:48 – Al ritorno in campo l’Italia si porta sul 18-15.

15:46 – Dell’Italia il punto del 16-15 che porta dunque gli azzurri in vantaggio alla seconda pausa obbligatoria.

15:44 – Zaytsev sbaglia in battuta, poi un altro punto russo ed è di nuovo parità a ridosso del secondo time-out tecnico, 15-15.

15:43 – 14-13 per l’Italia, sempre molto equilibrio in questo match.

15:42 – Con Zaytsev 13-11 per l’Italia.

15:41 – In pochissimo gli azzurri si riportano in vantaggio sul 12-11.

15:40 – Data un ‘invasione a Savani, poi è out una schicciata di Parodi, i russi ora sono sull’11-9.

15:39 – passano in vantaggio i padroni di casa, 10-9 per la Russia.

15:39 – La Russia raggiunge l’Italia sul 9-9.

15:36 – Errore in battuta per Savani, oggi non è la sua giornata migliore in questo fondamentale che di solito è un suo punto di forza (è stato il migliore a Londra 2012). 8-7 per l’Italia.

15:34 – Il muro vincente di Emanuele Birarelli porta gli azzurri al primo time-out tecnico sull’8-5.

15:34 – 7-5 ora per gli azzurri.

15:33 – Sivozhelez riporta i suoi a -1.

15:32 – 6-4 per l’Italia con Zaytsev a servizio che trova anche l’ace.

15:32 – Gli azzurri recuperano e si portano sul 4-4 con Birarelli.

15:31 – Pallonetto vincente di Savani, poi Beretta sbaglia la battuta, momento di crisi per lui, sia al servizio sia a muro.

15:30 – La Russia si porta subito sul 3-1, ace di Apalikov.

15:28 – Comincia il terzo set con Parodi al servizio ed è subito punto, poi però sbaglia la seconda battuta, 1-1.

15:26 – Sembra proprio che Spiridonov abbia pestato la linea sul 29° punto…

15:24 – Plavlov mette a segno il punto del 30-28 per la Russia nel secondo set. Ora le squadre sono in parità nel conto dei set. Incredibile però come gli azzurri si siano fatti annullare sei set-point. C’è da dire inoltre che ci sono state delle contestazioni sul 29° punto della Russia.

15:22 – Ora set point per la Russia con Spiridonov, 29-28 per i padroni di casa.

15:22 – Niente da fare, ancora parità, 28-28.

15:21 – Annullato anche il quinto, ma ne arriva subito un altro da sfruttare.

15:21 – Con Parodi arriva il quinto set-poit per gli azzurri, 27-26.

15:20 – Altro set point con Parodi, poi annullato da Apalikov, siamo sul 26-26.

15:19 – La Russia pareggia 25-25.

15:18 – Terzo set-point per l’Italia grazie a Zaytsev.

15:17 – L’Italia ottiene due set point, poi uno lo annulla lo stesso Vettori in battuta, l’altro Parosi mandando fuori.

15:15 – Per l’Italia entra in campo Vettori al posto di Savani e va a battere ottenendo, con un po’ di fortuna, il punto del 22 pari, poi arriva quello del sorpasso, 23-22 e Voronkov chiama il time-out.

15:14 – Con un ace la Russia compie il sorpasso, 22-21 per i padroni di casa. Time out chiamato da Berruto.

15:13 – 21 pari, punto regalato alla Russia dagli azzurri.

15:12 – 21-19 per l’Italia, ancora sul +2.

15:11 – Ora è la Russia a chiamare il time-out dopo che l’Italia si è portata sul 20-18.

15:10 – 19-18 per gli azzurri al rientro in campo.

15:08 – C’è stato un giallo sul punteggio per qualche istante è servito il video-check per scovare un’invasione dei russi, ora la situazione è di parità sul 18-18. Berruto chiama il time-out visto che i suoi ragazzi hanno sprecato il vantaggio di +2.

15:05 – 17-15 per l’Italia, sempre sul +2.

15:02 – Spiridonov sbaglia, poi errore anche per Apalikov e si va al secondo time-out tecnico con l’Italia in vantaggio 16-14.

15:02 – Ma la Russia è sempre lì, 14 pari.

15:01 – La Russia pareggia, poi Zaytsev ripristina il vantaggio azzurro, 14-13.

15:00 – 13-11 per l’Italia nonostante qualche incertezza di troppo.

14:59 – 12-10 per l’Italia dopo un’invasione.

14:57 – La Russia resta a -2, 11-9 per l’Italia. Viene chiesto il video check che non cambia il punteggio.

14:56 – Errore in battuta di Travica, poi bravo Parodi a trovare un mani fuori, 9-7.

14:54 – Si va al primo time-out tecnico con l’Italia in vantaggio per 8-6.

14.53 – Murato Verbov, 7-4 per l’Italia.

15:52 – I russi prima bucano il muro italiano, poi sbagliano ed è sempre +2 per gli azzurri, 6-4.

15:50 – Spiridonov segna il terzo punto russo, poi con Zaytsev azzurri sul 5-3.

14:50 – Savani porta gli azzurri sul 3-1, poi la Russia accorcia la distanza, poi ancora Parodi per il +2, 4-2.

14:49 – Gli arbitri hanno ancora qualcosa da chiarire, intanto l’Italia con Savani va sul 2-1.

14:48 – Non si è capito bene il motivo per cui il punto è stato ripetuto, anche perché sembrava evidente un’invasione a muro degli azzurri.

14:45 – Ecco che in questo secondo set, invece, viene chiesto subito il challenge dall’Italia e si rigioca il punto con Parodi al servizio (dall’1-0).

14:45 – Intanto anche il secondo set inizia all’insegna dell’equilibrio, 1-1.

14:43 – Comincia il secondo set, la Russia gioca il primo pallone, intanto notiamo che nel primo parziale nessuno dei due capitani né gli arbitri (che ne hanno facoltà) hanno chiesto il challenge, ossia il “moviolone” in campo.

14:41 – Bella partita, gli azzurri hanno dato l’impressione che senza qualche imprecisione avrebbero potuto ottenere un vantaggio maggiore. Comunque bravi a vincere il primo set in casa dei russi annullando anche un set-point agli avversari.

14:40 – Travica serve benissimo in zona di conflitto, ace per lui e l’Italia vince il primo set 26-24!!!

14:38 – Pareggio azzurro, poi Apalikov manda fuori ed è 25-24 per l’Italia, set point azzurro. Voronkov chiama il time-out.

14:38 – Un paio di cambi nelle fila dei padroni di casa che ottengono il primo set point, 24-23 per loro.

14:37 – Il time-out ottiene l’effetto voluto, deconcentrare i russi, che sbagliano la battuta, 23-23.

14:36 – Ora è Berruto a chiamare il time-out.

14:35 – Out la battuta di Savani (per lui finora tre errori diretti e un ace), 23-22 per la Russia.

14:34 – Ancora parità, 22-22. La Russia chiama il time-out discrezionale.

14:32 – 21-21, begli scambi, finale di set al cardiopalma.

14:31 – Di nuovo parità 20-20.

14:30 – La Russia torna sul +1, 19-18, set incredibilmente equilibrato.

14:28 – Con Beretta 17-17.

14:28 – Un punto a testa al rientro in campo, 17-16 per la Russia.

14:27 – Ecco come è andato il punteggio tra il primo e il secondo time-out tecnico.

14:25 – Ottimo servizio di Savani, 15-15, poi la seconda battuta resta nel campo azzurro e la Russia va al secondo time-out tecnico sul 16-15.

14:25 – Si rimane sempre sul -1, 15-14 per la Russia.

14:24 – Eccoli di nuovo gli azzurri, al rientro in campo due punti di fila e -1 dalla Russia.

14:22 – Pavlov trascina la Russia sul 14-11, è blackout per l’Italia e Berruto chiama ovviamente il time-out.

14:21 – Muro vincente di Ashchev su Savani che segna il sorpasso per la Russia e poi arriva anche il punto del +2 per i padroni di casa, 13-11 per loro adesso.

14:20 – Con Pavlov arriva il pareggio, 11-11.

14:20 – La Russia però è sempre lì, per gli azzurri è difficilissimo andare oltre un punto di vantaggio, 11-10.

14:19 – Savani porta i suoi sull’11-9.

14:19 – Murato Zaytsev, 10-9.

14:18 – Con Beretta si va sul 10-8.

14:17 – I russi ce la mettono tutta per impedire agli azzurri di fuggire, 9-8 per l’Italia.

14:15Si va al primo time-out tecnico con l’Italia avanti 8-5, ottima partenza per i ragazzi di Berruto.

14:14 – L’Italia ripristina il +2, 7-5.

14:13 – Con Savani si va sul 5-3, poi va fuori una schiacciata di Zaytsev, 5-4.

14:12 – La Russia accorcia le distanze, solo +1 ora per gli azzurri, 4-3.

14:11 – Di Birarelli il quarto punto: 4-1 per l’Italia.

14:11 – Azzurri avanti 3-1, ora al servizio c’è Beretta.

14:10 – Il primo punto e per gli azzurri con Simone Parodi al servizio, poi sbaglia la seconda battuta.

14:09 – Si gioca in un palazzetto tutto esaurito, ma gli azzurri ormai ci sono abituati.

14:07 – Ed ecco il sestetto di partenza della Russia

14:06 – Ecco il sestetto titolare azzurro

14:05 – Ora scopriamo i sestetti iniziali.

14:02 – Ora è il momento degli inni nazionali, primo quello italiano, poi il russo. C’è da dire che nella versione suonata dai russi l’Inno di Mameli ha qualche nota in più…

14:01 – Finalmente il collegamento con Surgut è iniziato.

13:56 – Il collegamento con la Russia deve ancora cominciare, ancora pochi minuti e ci siamo.

12:15 – Tra poco meno di due ore inizia l’atteso match tra Italia e Russia a Surgut. Ce la faranno gli azzurri a mettere in difficoltà i padroni di casa? I due test di questo weekend sono certamente i più difficili, ma allo stesso tempo i più significativi, per i ragazzi di Mauro Berruto che potranno avere indicazioni utili anche in vista degli Europei di settembre in Danimarca e Polonia.

Italia – Russia | World League 2013 in diretta | Terzo weekend

Il terzo weekend della World League 2013 è il più impegnativo per gli azzurri del volley che sono chiamati a sfidare in trasferta i campioni olimpici in carica: la Russia di Andrey Voronkov. In realtà, degli uomini che lo scorso agosto sono saliti sul gradino più alto del podio a Londra 2012 sono rimasti solo Grankin e Apalikov, ma la nuova squadra sta dimostrando di essere altrettanto forte rispetto agli immediati predecessori.

I russi, proprio come l’Italia, finora hanno vinto tutte e quattro le partite di World League giocate nei weekend precedenti e solo una volta, cioè sabato scorso contro la Serbia, hanno dovuto sudare fino al tie-break lasciando un punto agli avversari. Gli azzurri, invece, un punto lo hanno lasciato nel secondo match contro la Germania.

Tra oggi e domani, dunque, è in gioco il primo posto nella Pool B, dove adesso Russia e Italia sono appaiate a 11 punti. Chi raccoglierà più punti questa settimana probabilmente riuscirà a qualificarsi alla Final Six da prima della classe, a meno di scivoloni negli altri due weekend di World League che mancano e che vedranno l’Italia impegnata in casa contro l’Iran e poi in Serbia, mentre la Russia se la vedrà con Cuba e Germania.

Se guardiamo i precedenti tra queste due nazionali scopriamo che la Russia conduce per 29-24 e ha vinto tutte e sette le ultime partite. La più recente è quella della World Cup del 2011, quando i russi si imposero sugli azzurri per 3-1. L’ultima volta che gli italiani hanno giocato nel paese dell’Est Europa risale alla World League del 2008 e anche i quel caso vinsero i padroni di casa ma al tie-break.

La partita di oggi sarà la prima con la maglia azzurra in Russia per Ivan Zaytsev i cui genitori provengono proprio da lì, anche se per lui questo è poco rilevante, ecco che cosa ha detto:

“Per me è tutto uguale, quando s’indossa la maglia azzurra non si guarda in faccia niente e nessuno. È la prima volta che vengo qui con la nazionale, spero di fare bella figura per l’Italia. Mi aspetto due partite di altissimo livello. Noi dovremo essere bravi a mantenere il ritmo che cercheranno di imporci fin dall’inizio. Sarà importante, poi, arginare la loro potenza fisica che viene fuori soprattutto in battuta e a muro”

Zaytsev finora ha messo a segno ben 77 punti giocando soprattutto da opposto, lui che ha iniziato la carriera da palleggiatore ma è diventato un campione schiacciando e ora dimostra grandi doti anche in questa posizione in diagonale con il regista, ruolo che all’occorrenza lascia a Luca Vettori. E proprio la sua versatilità è ciò che lo rende particolarmente amato dai suoi allenatori.
Partita particolare anche per Dragan Travica che l’anno prossimo giocherà proprio in Russia con il Lokomotiv Belgorod.

Il ct Mauro Berruto si aspetta molto dalle due partite contro la Russia, perché rappresentano l’esame più importante per la sua nazionale:

“Penso che non ci sia sfida più stimolante che affrontare i campioni olimpici in casa loro, In questo caso l’asticella del livello di difficoltà è al massimo. Noi, però, abbiamo tutte le intenzioni di giocarci la sfida al meglio. Questo tipo di partite sono indispensabili per conoscerci meglio e crescere. Ho ricordato ai ragazzi come solo un anno fa i russi fossero al nostro fianco sul podio di Londra, adesso vogliamo sfidarli”

Durante le due partite tra Russia e Italia che si disputano entrambe alle ore 14 (oggi la prima, domani la seconda) si potrà usare il sistema challenge come nel tennis: i capitani potranno chiamare l’instant replay per verificare se un pallone è dentro o fuori, per i tocchi a rete e le invasioni (non per i tocchi a muro). Le chiamate a disposizione sono due per set per ogni squadra: se dopo il controllo viene confermata la decisione dell’arbitro resta una sola possibilità di usarlo, se invece la decisione arbitrale viene cambiata il numero resta invariato.

Ecco le rose di Italia e Russia a Surgut:

Italia: Giovi, Rossini, Birarelli, Beretta, Piano, Vettori, Savani, Parodi, Fedrizzi, Zaytsev, Baranowicz e Travica

Russia: (C) Makarov, Apalikov, Grankin, Sivozhelez, Pavlov, Spiridonov, Ashchev, Volvich, (L) Verbov; Zhigalov, (L) Ermakov, Zhilin

World League 2013 | Programma terzo weekend

Pool A

Venerdì 21 giugno
Francia-Polonia

Sabato 22 giugno
Bulgaria-Argentina

Domenica 23 giugno
Francia-Polonia
Bulgaria-Argentina

Classifica: Brasile 11, Stati Uniti 8, Bulgaria 5, Argentina 3, Francia 2, Polonia 1

Pool B

Venerdì 21 giugno
Russia-Italia
Iran-Serbia

Sabato 22 giugno
Russia-Italia
Germania-Cuba

Domenica 23 giugno
Germania-Cuba
Iran-Serbia

Classifica: Russia e Italia 11, Serbia 7, Germania 1, Cuba e Iran 0

Pool C (quarto weekend)

Sabato 22 giugno
Olanda-Portogallo

Domenica 23 giugno
Olanda-Portogallo

Classifica: Canada 12, Olanda e Finlandia 9, Corea del Sud 7, Giappone 6, Portogallo 5

Foto © Fivb

I Video di Blogo

Ultime notizie su World League Volley

Tutto su World League Volley →