Chi sono i politici gay ma omofobi? Ecco la lista secondo Listaouting

Il sito listaouting.wordpress.com ha pubblicato una lista di 10 politici che sarebbero gay e omofobi, e nasconderebbero la loro identità.

di


Una lista di politici omofobi ma gay. Era stata annunciata da tempo, poi è arrivata, con modalità francamente discutibili. C’è grande prudenza nei mezzi di comunicazione e sui siti mainstream che evitano di riportare i nomi. Che comunque girano sul web senza difficoltà e che trovate dopo il salto. Anche colleghi di Queerblog hanno ripreso listaouting.wordpress.com: Il sito aveva annunciato che avrebbe pubblicato una lista di dieci nomi di politici che, secondo gli autori del sito stesso, sarebbero gay ma omofobi. La data era stata indicata nel 23 settembre: detto-fatto, questa mattina è uscita la lista che vedete qui sopra. Un banale elenco di nomi, che sarebbero, secondo gli autori dell’iniziativa (anonimi e con un sito registrato all’estero) politici gay che però hanno votato contro la legge sull’omofobia, affossandola.

Il commento fra i lettori di Queerblog – così come nel resto della comunità glbt – si divide fra quelli d’accordo, quelli perplessi, quelli contrari. Non mancano le reazioni politiche:

Ivan Scalfarotto (vicepresidente del Pd), ha parlato di operazione dilettanteca che fa male alla battaglia per i diritti civili […] che rischia di squalificare e macchiare con il gossip l’impegno di tutte quelle persone che nelle associazioni e nei partiti ogni giorno conducono una lotta politica su temi serissimi e fondamentali per il progresso civile dell’Italia.

Franco Grillini (che si occupa dell’associazionismo per l’IdV) apprezza l’intento di smascherare un comportamento ipocrita, ma ritiene che sia un errore fare una lista di nomi, violando la privacy delle persone.

Su Gay.it, Alessio De Giorgi scrive un pezzo dal titolo Quest’outing barbaro, becero e vile, chiarendo la propria posizione fin dal titolo dell’intervento, e parla di

un’operazione che rischia di essere più deleteria che altro. Una violazione della privacy senza il supporto di prove di alcun genere né del coraggio di chi ne ha la paternità politica. E adesso?

E voi, cosa ne pensate?


Chi sono i politici gay e omofobi?

Ecco uno screenshot pubblicato sul blog ListaOuting.

Politici omofobi ma gay: la lista del web outing

Chi ha ispirato l’iniziativa?

Anche se gli autori della lista sono anonimi, l’ispiratore morale della vicenda è Aurelio Mancuso, il presidente di Equality Italia: era il 19 luglio quando Mancuso lanciò l’invettiva:

Smaschereremo tutti quegli omosessuali invisibili, politici, preti, uomini e donne di potere, che per nascondersi si accaniscono pubblicamente contro le libertà e i diritti delle persone omosessuali.

In attesa di conseguenze e reazioni, è lecito attendersi altri nomi.