Veritometro: Terry De Nicolò, le donne e Berlusconi

L’escort si lascia andare a una generalizzazione un po’ ardita sulle donne italiane “pronte a correre da B.” – che reagiscono su Facebook arrabbiatissime

“Se vai in strada e gli chiedi a una donna se vuole andare da Berlusconi, ci va correndo!”


Terry De Nicolò, 16 settembre 2011

Scopri perchè dopo il salto

L’intervista all’escort Terry De Nicolò trasmessa da “L’Ultima Parola” ha suscitato grande scalpore – per un’affermazione in particolare:

“E’ tutto mosso dall’invidia, anche verso Berlusconi (..) Anche se vai in strada e gli (sic) chiedi a una donna se vuole andare da Berlusconi, ma ci va a piedi.. correndo anche eh!

La De Nicolò commette un errore tipico di chi ha poca sensibilità sociologica: fare una generalizzazione basandosi sull’opinione delle proprie conoscenze. E’ probabile infatti che tra le donne frequentate da Terry siano molte (se non tutte) quelle che “andrebbero correndo da Berlusconi” (eufemismo), se desiderate.

Peccato però che l’Italia sia una cosa un po’ più vasta e complessa della cerchia frequentata dall’escort implicata nell’indagine di Bari. Se sondassi le mie amiche circa la loro disponibilità a una “corsa verso Palazzo Grazioli” (eufemismo), sospetto che otterrei dei risultati piuttosto diversi.

Come fare quindi? Su cosa basarsi per verificare se l’opinione delle donne italiane è davvero così monolitica? In mancanza di un sondaggio vero e proprio, ho fatto una ricerca su Facebook tra le donne che hanno condiviso (e commentato) il video con l’intervista della De Nicolò. Il risultato è qua sotto:




Insomma, grazie a Dio non tutte le donne italiane corrispondono all’immagine che Terry ha di loro. Eccesso di generalizzazione, e lancetta del veritometro di polisblog puntata sul falso.

Ultime notizie su Governo Italiano

Tutto su Governo Italiano →