Disoccupazione in crescita a dicembre: il tasso risale all’11,4%

I dati Istat fanno registrare un lieve aumento rispetto al mese di novembre 2015

disoccupazione precariato dati

Arrivano cattive notizie sul fronte della disoccupazione in Italia. Nel mese di dicembre 2015 il tasso è risalito all’11,4% rispetto all’11,3% di novembre. Ma il dato provvisorio dell’Istat fa comunque registrare un calo dello 0,9% rispetto al dicembre 2014.

Il dato sulla disoccupazione giovanile (15-24 anni) è invece in controtendenza rispetto al dato generale, con una percentuale del 37,9% nel mese di dicembre, il dato più basso degli ultimi tre anni.

Sia a settembre che a ottobre si era assistito a un calo dell’occupazione quantificabile nello 0,2%, mentre a novembre c’era stato un +0,2%. Il -0,21% corrisponde a -21mila persone occupate, una differenza che è determinata da un calo di 54mila unità fra gli indipendenti e un aumento di 31mila unità fra i dipendenti.

Dal punto di vista occupazionale il 2015 si configura come un anno positivo: su base annua il numero dei disoccupati è calato dell’8,1%, pari a -254mila persone alla ricerca di un’occupazione. Rispetto al dicembre 2014, nel corso dell’intero 2015 si registrano 109mila occupati in più (+0,5%) che portano a 22.470.000 il numero degli occupati nel nostro Paese.

Se, invece, si guarda all’Eurozona, la disoccupazione è in diminuzione: 10,4% rispetto al 10,5% di novembre. I disoccupati nei 19 paesi dell’eurozona sono 16,75 milioni, vale a dire 1,5 milioni in meno del dicembre 2014, quando il tasso di disoccupazione era all’11,4%.

Meglio anche la disoccupazione giovanile passata da una percentuale del 23% nel dicembre 2014, al 22% del dicembre 2015.

Via | Ansa

I Video di Blogo