Berlusconi dice a Lavitola in Bulgaria: “Non tornare” il 24 agosto scorso

Su l’Espresso nuove rivelazioni sui rapporti tra B e Lavitola

In una delle intercettazioni pubblicate, Silvio Berlusconi si lasciava andare a giudizi non proprio positivi sul Paese che governa, ritenuto un “paese di m*rda”. Sempre in quegli scambi con Valter Lavitola (qui il nostro ritratto di Alberto Puliafito, qui una nostra ricostruzione dell’intreccio) esprimeva il desiderio di andarsene dal Belpaese. Oggi si scopre che avrebbe suggerito a Valter Lavitola di “Non tornare” in Italia, dalla Bulgaria dove il direttore dell’Avanti si trovava il 24 agosto scorso.

Scrive Lirio Abbate su l’Espresso:

A quel punto il faccendiere è “giudiziariamente” con le spalle al muro, e chiede consiglio al premier: “Che devo fare? Torno e chiarisco tutto?”. Berlusconi risponde: “Resta dove sei”. Il messaggio è chiaro, non richiede commenti. Già pochi mesi fa Lavitola si era rifugiato a Panama dopo avere saputo dell’arresto di Luigi Bisignani per l’inchiesta sulla P4: lui stesso ammette, parlando con la moglie di Tarantini, di avere responsabilità penali in questa storia collegata a Finmeccanica. E anche dopo la telefonata con Berlusconi i piani di viaggio dell’ex direttore dell'”Avanti” cambiano improvvisamente. Organizza la fuga, cercando la meta più ostica per la giustizia italiana: il Brasile

Tutti innocenti fino all’ultimissimo grado di giudizio per carità. Ma un quadro sconfortante. Qui il pezzo di Abbate su l’Espresso.

I Video di Blogo

Ultime notizie su Governo Italiano

Tutto su Governo Italiano →