SS. Pietro e Paolo: Chi parte, chi torna e chi resta?

Cosa fanno i romani per la festa cittadina. Alcuni sono ancora in viaggio, altri appena partiti, ma molti sono rimasti a casa.


Le feste in mezzo alla settimana, di mercoledì, si sa, sono le più bastarde. Lasciano troppo spazio tra una riva e l’altra della settimana… Così i forzati del “ponte” entrano in difficoltà: Quali giorni rubare?

Del resto, almeno sulla carta, i romani (come gli altri italiani) fanno meno vacanze in generale, già lo scorso anno, con un ponte per SS. Pietro e Paolo che era un calcio di rigore, hanno nicchiato.

Quest’anno il mercoledì festivo spezza e spiazza. Qualcuno è già partito da venerdì, altri sono partiti ieri, altri fanno il giro della morte e si incollano dieci giorni. La maggior parte rimane in città, o fa la toccatina al mare, come fosse domenica. E voi?